Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Covid, il piano del Governo: lockdown o coprifuoco alle 21 se i contagi non calano in 7 giorni

Immagine di copertina

Covid, lockdown o coprifuoco alle 21 se contagi non calano in 7 giorni

Il Governo pensa già oltre l’ultimo Dpcm emanato per far fronte alla risalita dei contagi da Covid in Italia e, se le cose nei prossimi giorni non dovessero migliorare, è pronto a un’ulteriore stretta. L’esecutivo si è dato una deadline di una settimana: se entro 7 giorni nuovi casi e pazienti deceduti continuassero a crescere – dimostrando l’inefficacia (o almeno la tardività) degli ultimi provvedimenti – il premier Giuseppe Conte dovrà fare un passo in più. In che direzione? Al momento, le alternative sono due: una più cauta (e quindi preferita dal presidente del Consiglio) e una più drastica. Nel primo caso, infatti, si potrebbe prevedere un coprifuoco esteso a tutta Italia già a partire dalle 21. Nel secondo caso, si realizzerebbe lo spauracchio lockdown generalizzato, con possibilità di uscire da casa soltanto per andare a scuola o al lavoro, dunque limitando al massimo le “attività non essenziali”.

La decisione sarà presa in base al monitoraggio della curva epidemiologica e al numero di terapie intensive occupate. Sono questi, i numeri del Covid in Italia, i parametri che verranno utilizzati per stabilire la forza dei nuovi provvedimenti. In seno al Governo intanto convivono due anime: quella del premier, contrario a un lockdown nazionale, e quella del ministro della Salute Roberto Speranza, che spinge invece per una chiusura anche breve, di due settimane, per dare respiro al sistema sanitario nazionale.

Nel frattempo, per oggi è previsto un incontro Stato-Regioni per concordare eventuali nuove chiusure. Si lavora anche all’elenco delle attività “non essenziali”, quelle dunque che potrebbero essere fermate se i contagi non tornassero a calare. Altri punti all’ordine del giorno, per l’esecutivo, sono il potenziamento delle attività ospedaliere territoriali e degli strumenti a disposizione dei medici di base, la stesura dell’accordo per la somministrazione dei test rapidi anche da parte dei medici di base e nelle farmacie, il rinforzamento del contact tracing. E, ovviamente, l’assunzione di nuovi operatori che effettueranno test e tamponi e informeranno gli italiani sulle procedure.

Leggi anche: 1. In Italia servono medici specialisti, ma la graduatoria è bloccata: “Ritardo grava su ospedali” / 2. Covid, 16.079 nuovi casi e 136 morti: il bollettino del 22 ottobre / 3. Mancata zona rossa Alzano e Nembro, acquisizioni della Finanza in Regione Lombardia

4. Covid, torna l’incubo nelle Rsa: al Pio Albergo Trivulzio di Milano positivi 14 ospiti e 5 dipendenti. “Sospesi ricoveri in alcuni reparti” / 5. L’autogol di Mancini, che pubblica una vignetta negazionista sul Covid / 6. Roma, Pronto Soccorso bloccati dal virus: “Qui la situazione è già esplosa. Chiuderemo gli ospedali, sarà tutto Covid”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Politica / Castellina: “Quirinale? Spero in un bis di Mattarella. Tra le donne la mia scelta è Rosy Bindi”
Politica / Monti: "Meno democrazia nella comunicazione, in guerra si accettano limitazioni alla libertà"
Politica / Dalla Maggioni alla von Furstenberg: la Roma che conta alla corte di Lady Di Maio
Ti potrebbe interessare
Politica / Castellina: “Quirinale? Spero in un bis di Mattarella. Tra le donne la mia scelta è Rosy Bindi”
Politica / Monti: "Meno democrazia nella comunicazione, in guerra si accettano limitazioni alla libertà"
Politica / Dalla Maggioni alla von Furstenberg: la Roma che conta alla corte di Lady Di Maio
Politica / “Vogliono tappare la bocca a Report”: parla Sigfrido Ranucci
Politica / “Caro TPI, sì è vero, sono un metallaro in pa-Pillon”: parla il senatore leghista
Politica / La politica è ormai latitante sulla mafia
Opinioni / Non tagliamo le ali della Repubblica (di G. Bettini)
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”