Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Coronavirus, vertice di governo a Palazzo Chigi: in arrivo un nuovo Dpcm

Di Antonio Scali
Pubblicato il 16 Ott. 2020 alle 21:32 Aggiornato il 16 Ott. 2020 alle 23:38
584
Immagine di copertina

Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm

La nuova ondata di contagi, e il superamento della soglia psicologica dei 10mila casi nelle ultime 24 ore, fa crescere la preoccupazione. E così il governo corre ai ripari. Già domani potrebbe arrivare un nuovo Dpcm, con ulteriori misure restrittive. L’obiettivo è quello di evitare un nuovo lockdown generale. Preoccupato il capo delegazione del Pd Dario Franceschini, che ha chiesto al governo e al presidente Conte “una riunione per decidere senza indugio nuove misure nazionali per contenere il contagio, ovviamente d’intesa con le Regioni”.

Tra le ipotesi di cui si ragiona per il nuovo Dpcm ci sarebbero smart working obbligatorio (in una percentuale da definire), lo stop agli eventi e una nuova stretta allo sport, tra palestre e sport di contatto, oltre ad orari più scaglionati e più didattica a distanza a scuola. Locali e ristoranti potrebbero chiudere prima, alle 22 o alle 23. Ma nulla è ancora deciso. A spingere per la linea dura è il Pd.

Vertice a Palazzo Chigi

È in corso a palazzo Chigi il vertice di maggioranza sul Documento programmatico di bilancio. Sono presenti il ministro dell’Economia Gualtieri, i capidelegazione di maggioranza nel Governo, la viceministra dell’Economia Laura Castelli (M5s) e la sottosegretaria Maria Cecilia Guerra (Leu). Al vertice si è unito a partire dalle 23.30 il premier Giuseppe Conte, rientrato da Genova. Proprio dalla città ligure, il presidente del Consiglio aveva fatto sapere: “L’Unione europea sta finanziando le più importanti ricerche ed è in condizione di potersi garantire varie centinaia di milioni di vaccini. È stato un investimento ad ampio spettro, alcuni gruppi prospettano esiti per fine novembre o dicembre, potremmo avere molto presto 200 o 300 milioni di vaccini. Saremo in grado di inondare i nostri sistemi di vaccini e ci siamo premurati anche di procurarli anche per i paesi più fragili”.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha commentato: “Nessuna decisione è stata assunta in questo momento. Leggo un’abbondanza di indiscrezioni, ma noi siamo qui e analizziamo tutti i dati, ci confrontiamo con le Regioni. Non inseguiamo le indiscrezioni – aggiunge – C’è un problema serio, non dobbiamo nasconderlo” ma “ci sono istituzioni, scienziati che stanno lavorando. Facciamo le cose per bene”.

Intanto, il commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri, al termine della Stato-Regioni, ha denunciato: “In questi mesi alle Regioni abbiamo inviato 3.059 ventilatori polmonari per le terapie intensive, 1.429 per le subintensive. Prima del Covid le terapie intensive erano 5.179 e ora ne risultano attive 6.628 ma, in base ai dispositivi forniti, dovevamo averne altre 1.600 che sono già nelle disponibilità delle singole regioni ma non sono ancora attive. Chiederei alle regioni di attivarle. Abbiamo altri 1.500 ventilatori disponibili, ma prima di distribuirli vorremmo vedere attivati i 1.600 posti letto di terapia intensiva per cui abbiamo già inviato i ventilatori”.

Il bollettino di oggi

Le persone attualmente positive in Italia salgono così a 107.312 (+8.046 rispetto a ieri), i morti totali a 36.427 (+55), e i guariti a 247.872 (+1.908), per un totale di 391.611 casi (+10.010): questo il bilancio della pandemia da Coronavirus emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Ieri erano invece stati registrati 8.804 contagiati e 83 morti.

Dei 107.312 pazienti attualmente positivi, 6.178 sono ricoverati con sintomi, 638 sono in terapia intensiva (+52) e 100.496 sono invece in isolamento domiciliare (+7.612). Nella giornata di oggi sono stati effettuati 150.377 tamponi, contro i 162.932 di ieri.

La regione con il maggior numero di casi oggi è la Lombardia con 2.419, seguita dalla Campania con 1.261 e dal Piemonte con 821. Mentre la maggior prevalenza di positivi su numero di abitanti è in Valle d’Aosta (0,21%), Campania (0,20%), Liguria (0,19%), Toscana (0,19%), Sardegna (0,18%) e Lazio (0,18%).

Leggi anche: 1. Scuola, in una settimana contagiati oltre 3.400 studenti: oggi sono 5.793 (erano 2.348) / 2. Coronavirus, Pesenti: “Aumento esponenziale delle terapie intensive in Lombardia. Mi tremano i polsi” / 3. Il Covid blocca anche le adozioni: 500 bambini non possono andare dalle loro nuove famiglie

4. “Dopo i casi di oggi è davvero possibile un nuovo lockdown delle città italiane”: parla Pregliasco / 5. C’è l’emergenza Covid, ma all’Umberto I di Roma i pazienti sono stipati in sala d’attesa. Motivo? Il set di Mission Impossible con Tom Cruise / 6. L’allarme della Fondazione Gimbe: “Aumenti dei dati su tutti i fronti. Le misure anti-Covid del nuovo Dpcm non bastano, servono lockdown mirati”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

584
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.