Coronavirus, lo sfogo di Zaia contro gli scienziati: “Si mettano d’accordo”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 17 Ago. 2020 alle 18:46 Aggiornato il 17 Ago. 2020 alle 18:49
467
Immagine di copertina

Coronavirus, Zaia: “Gli scienziati si mettano d’accordo”

“In questa fase in cui ci stiamo capendo poco, invito gli scienziati a mettersi d’accordo tra di loro: così ci risolvono un primo problema”: lo ha detto il Presidente del Veneto Luca Zaia rispondendo ad un domanda sui casi asintomatici di Coronavirus riscontrati nella Regione. “Se si chiudono in una stanza dove fanno sintesi e dicono tre cose sulle quali sono d’accordo – continua – agevolerebbero la vita a persone come noi che non sono scienziati. Questa è l’esigenza che tutti noi abbiamo”, ha concluso il presidente di Regione dopo che, nella giornata di oggi, sono esplose le polemiche per la decisione del governo di chiudere le discoteche.

La nuova ordinanza, emanata il 16 agosto dopo giorni in cui la volontà dell’esecutivo di porre limidi alla movida e agli assembramenti notturni ha incontrato la resistenza delle Regioni più interessate dal turismo, arriva in un momento in cui la curva epidemica è in graduale ascesa e dopo che, nella giornata di sabato 15 agosto, i nuovi casi di Coronavirus in Italia hanno superato la soglia dei 600.

Leggi anche: 1. Il proprietario del Papeete a TPI: “La chiusura delle discoteche una mossa per sabotare la campagna elettorale” / 2. Coronavirus, le nuove decisioni del governo: discoteche chiuse in tutta Italia e mascherine anche all’aperto dalle 18 alle 6 / 3. Chiusura discoteche, Sileri a TPI: “Si è scelto il principio di massima precauzione” / 4. Santanché a TPI: “La mia discoteca resta aperta, l’unica cosa vietata è ballare”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

467
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.