Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Quella chiamata di Giuseppe Conte alla Cartabia (di Marco Antonellis)

Immagine di copertina

Il premier chiama l’ex presidente della Consulta per disinnescare la sua ascesa e le contro-offre un posto. Lui intanto blinda i suoi nomi, tra cui Casalino e Benassi, entrambi osteggiatissimi da Renzi

Ciò che la politica ci insegna è che le stagioni possono variare in modo repentino e sostanziale. A seguito di nuovi climi politici e circostanze, cambiano dunque le logiche dei negoziati e delle trattative. Ed ecco che la prima grande inversione di rotta da parte del Movimento si registra proprio sul nome del premier: Giuseppe Conte oggi non è più solo il premier proposta dai grillini, ma il punto di equilibrio “insostituibile” (lo hanno detto Orlando e Zingaretti, ma anche Leu) di una coalizione.

Ergo: i 5 Stelle questa volta partiranno con un punto di vantaggio. Non dover combattere per tenere in piedi Conte permetterà loro di alzare il tiro sulle caselle ministeriali in gioco. Certo, nulla è stato ancora deciso, il nome di Conte continua ad essere in bilico e ostaggio delle pregiudiziali che metterà sul tavolo Italia Viva, ma un tale approccio del maggiore azionista di governo ribalterà gli schemi e il paradigma. In questa prospettiva, il premier dimissionario ha ritrovato coraggio nelle ultime ore, tanto da sollevare alle parti in “trattativa” con Roberto Fico l’intenzione di tenersi delle quote da destinare a persone a lui fidate.

Non solo, a quanto siamo in grado di rivelare nelle ultime ore Conte avrebbe innescato un contropiede anche sul nome di Marta Cartabia, la costituzionalista quotata a prendere il suo posto a palazzo Chigi. Conte l’avrebbe sentita di recente proponendole un posto nel nuovo esecutivo con l’obiettivo di sterilizzare le voci su una sua possibile successione.

Sono tattiche e tatticismi che non sorprendono, ma che allo stesso tempo evidenziano uno stato di tensione non indifferente. Nelle sue telefonate, Conte continua a non nascondere il fastidio di dover tornare al tavolo con Matteo Renzi e in fondo spera che la maggioranza possa allargarsi a un ulteriore nucleo di responsabili e volenterosi.

Dal canto suo il Partito Democratico continua a vivere grandi fratture interne. Alle voci di Bettini e della segreteria dem si alternano quelle (da Bonaccini a Gori, da Franceschini a Guerini) di chi invece ritiene che il valore aggiunto da cogliere sia il rafforzamento del patto Pd-M5S, ormai talmente solido da non aver più bisogno di una cerniera, né di un mediatore.

Al Quirinale, sempre in contatto con tutti i partiti in queste ore concitate, sono posizioni giunte già da qualche giorno e il capo dello Stato ne fa tesoro. Mario Draghi è un nome sventolato per intimorire la maggioranza e spingere tutti a trovare una quadra quanto prima, ma ciò di cui il Colle non ha fatto mistero è che le opinioni sul tavolo continuano ad essere in abbondanza. A partire da un premier tecnico e un governo istituzionale, fino ad arrivare a un nuovo governo politico con un nuovo premier espresso da Pd e M5S.

Leggi anche: 1. [Retroscena] A Renzi non è bastato aver fatto cadere il governo, vuole umiliare il Pd e chiede 4 ministeri / 2. Conflitto d’interenzi (di Giulio Gambino) / 3. Quel rapporto con il principe d’Arabia Saudita: la crociata di Renzi sui servizi ora diventa sospetta (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Politica / Milano, Gino Strada sul candidato sindaco con la pistola: “Arma in ospedale? Chiamerei guardia psichiatrica”
Politica / Rai, il centrodestra diviso ha consegnato Viale Mazzini al Pd: ora Draghi è costretto a mediare
Politica / Mille euro di bonus vacanze per chi si vaccina: la proposta di un deputato di Forza Italia
Politica / L’ex sottosegretario di Prodi in piazza contro il Green Pass: “Sono complottologo”
Politica / Brunetta: “Vorrei il vaccino obbligatorio per i dipendenti pubblici”
Politica / A settembre si rischia ancora la Dad: dai vaccini ai trasporti, i nodi irrisolti. "È già tardi"
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”