Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Se non avete capito nulla del caso Open leggete questi articoli

Gli investigatori della Finanza sono andati a perquisire le società che hanno finanziato la fondazione vicina all'ex premier: dal gruppo titolare di concessioni autostradali all'armatore Onorato fino alla British american tobacco. Gli inquirenti vogliono "accertare quali siano i rapporti instauratisi tra la fondazione e i soggetti finanziatori". La difesa: "Tutto tracciabile e trasparente". Ecco tutti gli articoli di TPI sul caso Open

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 28 Nov. 2019 alle 21:35
41
Immagine di copertina
Illustrazione Emanuele Fucecchi

La fondazione Open, nata per finanziare le iniziative politiche dell’ex premier Matteo Renzi, è finita al centro di un’inchiesta per traffico d’influenze illecite, riciclaggio e finanziamento illecito ai partiti. 

L’inchiesta ha l’obiettivo di chiarire i rapporti tra la società e, appunto, i suoi finanziatori. La fondazione avrebbe ricevuto circa 7 milioni di euro e sostenuto, tra le altre cose, la Leopolda di Renzi.

Finora nel mirino della procura sono finiti l’imprenditore Marco Carrai, amico personale di Matteo Renzi e già membro del Cda della stessa Open e l’avvocato Alberto Bianchi, ex presidente della Open, indagato a settembre scorso per traffico di influenze illecite. Di questi due personaggi chiave sono state perquisite rispettivamente la casa e lo studio. Tra i documenti sequestrati, ci sarebbero i bilanci dell’ente e la lista dei finanziatori della fondazione.

C’è anche un secondo filone dell’inchiesta, quello secondo cui l’ex premier avrebbe acquistato la sua casa a Firenze anche grazie ai soldi ricevuti dalla madre dell’imprenditore Riccardo Maestrelli, uno dei finanziatore della fondazione.

Matteo Renzi contesta il reato di finanziamento illecito ai partiti e in questi giorni si è scagliato contro la magistratura: “È a rischio la separazione dei poteri, in gioco l’autonomia della politica”, ha detto l’ex premier.

Se arrivati fino a questo punto ancora non avete le idee chiare sul caso Open, potete leggere tutti gli articoli, i commenti e le interviste scritte da TPI.

Ecco gli approfondimenti di TPI:

Settembre 2019: indagato l’ex presidente della fondazione Open, che organizzava la Leopolda

Novembre 2019: l’inchiesta si allarga, ipotesi di finanziamento illecito ai partiti

Cos’è la Fondazione Open, al centro di un’inchiesta per traffico d’influenze illecite

Matteo Renzi: “È a rischio la separazione dei poteri, in gioco l’autonomia della politica”

Renzi e la casa “comprata con 700mila euro del finanziatore di Open”

Inchiesta fondazione Open, Ciocca (Lega) a TPI: “Fatto gravissimo, M5S metta alla porta Renzi e i responsabili del Pd”

Sveglia ragazzi: non servono certo i magistrati per condannare le opacità del renzismo (di Luca Telese)

41
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.