Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Casalino: “Le mie lacrime per l’addio di Conte a Palazzo Chigi? Lui ha il dono di arrivare al cuore”

Immagine di copertina

“Quando Conte è uscito la commozione ha colpito tutto il palazzo. Lui ha il dono di arrivare al cuore e questo lo renderà diverso da tutti i presidenti del Consiglio”. A dirlo, in una lunga intervista al Corriere della Sera, è Rocco Casalino, portavoce dell’ex premier Giuseppe Conte.

Casalino ha recentemente pubblicato la sua autobiografia in un libro (“Il Portavoce – La mia storia“, Piemme). Nel libro, ripercorre la sua vita dalla difficile infanzia in Germania alle violenze del padre, fino alla fama arrivata dopo la partecipazione al Grande Fratello, all’attivismo nel M5S e all’approdo a palazzo Chigi.

“Il concetto di potere lascia il tempo che trova”, dice Casalino al Corriere. “Per me Palazzo Chigi è stata una esperienza impegnativa di lavoro. Quest’ultimo anno con la pandemia è stato molto faticoso, un livello di stress pazzesco”. Sull’ex premier dice: “Non credo che Conte sarà presto dimenticato. Il video del suo addio ha incassato su Facebook un milione di like, numeri pazzeschi che non fa nessuno al mondo. Proprio tutto questo consenso ha fatto di lui un problema”.

Con l’ex premier “continuiamo a sentirci, non ci siamo lasciati come se qualcosa fosse finito”. E aggiunge: “È una persona vera, ci mette la faccia. Ha avuto il coraggio di affrontare migliaia di operai arrabbiati all’Ilva di Taranto. È andato a trattare a Bruxelles ed è stato un numero uno, ottenendo il risultato migliore di tutti. Una macchina da guerra, uno stakanovista assoluto, capace di lavorare 18 ore”.

Sul futuro Casalino dice: “Non so cosa farà Conte, ma mi auguro che la sua strada si intersechi con quella del Movimento”. E quanto al suo percorso personale: “Io sono un attivista del M5S, sto valutando cosa fare e mi serve un po’ di tempo per riprendermi.

Leggi anche: 1. “Mio padre violento, in ospedale gli dissi ‘Devi morire’”: l’autobiografia di Rocco Casalino /2. Conte lascia Palazzo Chigi, Casalino si commuove: “Applauso momento bellissimo”

Ti potrebbe interessare
Politica / Soldi guadagnerà più di Foa. E intanto Fuortes parla coi leader dei partiti
Politica / Berlusconi sogna il Quirinale, Meloni teme la congiura: cosa c’è dietro il summit Silvio-Giorgia in Sardegna
Cultura / Quando Pennacchi mi disse: "Io non sono di destra, sono i fascisti che stavano a sinistra" (di C. Sabelli Fioretti)
Ti potrebbe interessare
Politica / Soldi guadagnerà più di Foa. E intanto Fuortes parla coi leader dei partiti
Politica / Berlusconi sogna il Quirinale, Meloni teme la congiura: cosa c’è dietro il summit Silvio-Giorgia in Sardegna
Cultura / Quando Pennacchi mi disse: "Io non sono di destra, sono i fascisti che stavano a sinistra" (di C. Sabelli Fioretti)
Politica / Salvini ha presentato quasi mille emendamenti per fermare il Green Pass
Politica / Draghi non ha cancellato alcun segreto di Stato: ecco perché non vedremo mai i documenti scottanti NATO su Gladio e P2
Politica / La sindrome di Draghi nella Lega: Giorgetti è il leader parallelo che segue Mario
Politica / La Camera approva la riforma del processo penale: 396 sì
Politica / Nasce "Italia Domani", il sito per monitorare opere e costi del Pnrr
Politica / Viminale: elezioni amministrative il 3 e 4 ottobre
Politica / Dal fratello di Maradona al compagno della Carrà: quei vip candidati alle elezioni comunali