Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Cannabis, Radicali: “Via libera della Cassazione a referendum”

Immagine di copertina
Credit: EPA/Mauricio Duenas Castaneda

Cannabis, Radicali: “Via libera della Cassazione a Referendum”

Nel giorno in cui la Cannabis light, quella a basso contenuto di Thc, torna a essere illegale al pari di altre sostanze stupefacenti, così come svelato in esclusiva da TPI, la Cassazione ha dato il via libera al referendum sulla legalizzazione della Cannabis, il cui quesito, che ha raccolto e superato le 500mila firme, oggi autentificate e certificate, era stato lanciato dall’Associazione Luca Coscioni.

Lo rendono noti i Radicali Italiani attraverso le parole di Massimiliano Iervolino, Giulia Crivellini e Igor Boni. “Mentre c’è chi immagina addirittura di inserire nella follia proibizionista la Cannabis industriale e la Cannabis light, noi oggi festeggiamo questo primo successo”.

Dopo il via libera della Cassazione, spiegano i tre in una nota, “adesso la palla passa alla Corte Costituzionale. Noi crediamo che sia ora di dare corpo alla grande occasione della primavera 2022 per conquistare in Italia quello che molti altri Paesi europei e negli USA hanno già da tempo conquistato: la legalizzazione della Cannabis per ogni utilizzo, compreso quello ludico”.

“Con la legalizzazione – concludono – toglieremo miliardi a mafie e criminalità organizzata, creeremo migliaia di posti di lavoro e introiti miliardari per lo Stato. Chi si oppone è il migliore amico e complice del mercato nero delle mafie e condanna ad essere fuorilegge milioni di consumatori. Auspichiamo che l’informazione pubblica e privata dia notizia, informazione e strumenti di conoscenza ai cittadini e conceda spazio ai dibattiti pubblici su questa occasione storica per l’Italia”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli
Politica / Elezione presidente della Repubblica: il centrodestra propone i nomi di Pera, Moratti e Nordio
Politica / Quirinale, Letta preoccupato per le trattative: “Rischiamo di perdere Draghi anche a Palazzo Chigi”
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli
Politica / Elezione presidente della Repubblica: il centrodestra propone i nomi di Pera, Moratti e Nordio
Politica / Quirinale, Letta preoccupato per le trattative: “Rischiamo di perdere Draghi anche a Palazzo Chigi”
Politica / Chi è Paolo Maddalena, l’ex giudice che ha ottenuto più voti alla prima tornata per il Quirinale
Politica / Quirinale, terminata la seconda votazione: al via lo spoglio. Il centrodestra propone Pera, Moratti e Nordio. Letta: "Nomi di qualità, valuteremo senza pregiudizi"
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto dal centrodestra come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Politica / Chi è Elisabetta Belloni e perché potrebbe essere la prima donna presidente (del Consiglio o della Repubblica)
Politica / Elezione del Presidente della Repubblica diretta tv e live streaming: dove vedere le votazioni live