Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Grillo: “Roma ha ancora bisogno di Virginia Raggi, aridaje!”

Immagine di copertina

Grillo: “Roma ha ancora bisogno di Raggi”

L’endorsement di Beppe Grillo a Virginia Raggi è arrivato con un “Aridaje!”su Twitter, dove il garante del M5S ha condiviso una foto che lo ritrae insieme all’attuale sindaca di Roma. “Roma ha bisogno ancora di te!” ha scritto Grillo. “Chi sta con Virginia, sta con il MoVimento”.

Appoggio rilanciato poi dall’ex capo politico Luigi Di Maio sulle sue pagine social, che però non dice niente sulla richiesta fatta da Raggi il 17 febbraio scorso, quando ha invitato i colleghi pentastellati a esprimersi con un voto su Rousseau sulla sua ricandidatura e abbandonare le ambiguità.

Ma la corsa al Campidoglio è una patata bollente, anche perché il sostegno di Raggi andrebbe ad intaccare il percorso di alleanza tra Pd e M5s, il cui banco di prova saranno proprio le prossime elezioni amministrative. Anche se il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha ribadito l’importanza di “lasciar scegliere i territori” sui candidati, quella di Roma è una partita centrale per dare credibilità all’asse strategico “giallo-rosso”.

Intanto nei giorni scorsi si era parlato della possibilità di presentare l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri come candidato unitario, voce poi smentita dai vertici del partito. Se i grillini sostenessero Raggi in modo compatto – come il garante ha invitato a fare in modo deciso nel suo messaggio – l’alleanza sfumerebbe, e i due ex alleati di governo vedrebbero svanire il proprio progetto sul nascere, nei giorni in cui il M5S è attraversato da una profonda crisi interna dopo il no di oltre 40 parlamentari alla fiducia al governo Draghi.

Leggi anche: 1. Rinvio delle elezioni comunali a dopo l’estate? Il dossier nelle mani di Draghi. Al Colle l’idea non dispiace 2.  L’asse Draghi-Mattarella-Papa Francesco per blindare il Paese 3. L’asse euroatlantico e il “commissariamento gentile” del belpaese 4 3. Salvini ha due problemi e tutti e due cominciano con la lettera G

Ti potrebbe interessare
Politica / Di Maio vede Sala per parlare di un nuovo progetto politico
Politica / M5S, Conte dopo l’incontro con Draghi: “Restiamo nel governo ma serve discontinuità”
Politica / Cannabis, parlamentari della Lega a Salvini: “Pronti a barricate in Aula”
Ti potrebbe interessare
Politica / Di Maio vede Sala per parlare di un nuovo progetto politico
Politica / M5S, Conte dopo l’incontro con Draghi: “Restiamo nel governo ma serve discontinuità”
Politica / Cannabis, parlamentari della Lega a Salvini: “Pronti a barricate in Aula”
Politica / La grande illusione delle privatizzazioni: un fallimento lungo 30 anni
Politica / Rimandato il faccia a faccia tra Conte e Draghi. Si vedranno il 6 luglio
Politica / Governo, Calenda: “Non sarà un altro Papeete. Conte fa solo sceneggiate”
Politica / Ius Scholae, Renata Polverini (FI) perentoria: “Voterò sì, è la mia battaglia. Da Meloni mi aspetto un colpo di scena”
Politica / Di Maio: “Qualcuno cerca il pretesto per far cadere il governo, ma se si va al voto il Paese va nel baratro”
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”