Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Stati generali di Conte? Gli eccessi di un premier che ha deciso di fare tutto da solo

Immagine di copertina
Giuseppe Conte Credits: ANSA

Vengono chiamati Stati Generali ma di generale, normalmente, c’è sempre molto poco. Questa tipologia di eventi ha una lunga storia in Italia: sindaci, governatori ed esponenti del potere a livello locale e nazionale, organizzano palcoscenici e dibattiti dove possano essere individuate, o legittimate, proposte di programmazione politica. La scelta del Premier Conte, quindi, non è diversa da quella di molti altri politici, politici, appunto, e non Presidenti del Consiglio provenienti “dal popolo”. Conte fino ad oggi è stato percepito come un tecnico prestato alla politica e governato, di fatto, dai partiti. Prima il M5S e la Lega, poi il M5S e il Partito Democratico.

Con la decisione di organizzare sessioni e discussioni con i massimi vertici industriali e politici locali e nazionali, Conte dà un unico importante messaggio: la disintermediazione dai partiti. Il Presidente del Consiglio oggi diventa l’unico vero interlocutore delle istanze dei poteri del Paese: sindacati, organizzazioni imprenditoriali, associazioni di categoria e persino gli stessi ministri. Il ruolo dei partiti come intermediari verrà progressivamente cancellato, a riprova del fatto che il ruolo di Conte potrebbe essere sempre più orientato a costruire una figura indipendente.

Un ulteriore elemento che confermerebbe la volontà disintermediatrice e accentratrice di Conte è il fatto che stampa e giornalisti siano stati esclusi dall’accesso alla kermesse. Più che una “Davos” (l’evento del World Economic Forum che si svolge ogni anno in Svizzera), sembra che l’Avvocato del Popolo (così amava farsi chiamare) abbia optato per costruire una piccola Bilderberg chiusa e riservata, ma che gli consenta di legittimarsi autonomamente con il potere nazionale ed internazionale senza il bisogno dei benestare dei partiti che sostengono la sua maggioranza, sempre più litigiosi e divisi.

In questo contesto risulta quindi comprensibile la scelta dei partiti di opposizione di disertare l’appuntamento. Se gli Stati Generali devono essere un “Conte Day”, meglio stare lontani. Si tratta di prove generali per un nuovo partito? Può essere anche se Conte continua a smentire, ma gli indizi, dalle strategie di comunicazione digitale durante l’emergenza Covid- 19, alla costruzione di questi appuntamenti con il potere sembrano dare un’unica risposta: il Premier, se necessario, sarà pronto a correre da solo.

Leggi anche:

1. Cosa sono gli Stati generali sull’economia dell’Italia voluti da Conte: ospiti e date 2. Zona Rossa, la pm Rota a TPI dopo aver sentito Conte: “Spettava al Governo? Ad oggi non ho altro da aggiungere” / 3. PD contro Conte sugli Stati Generali: “Fa tutto da solo”. E spunta l’asse tra il premier e Casalino / 4. Piano di Colao, il gelo di Conte sul lavoro dei tecnici: “È solo uno spunto” / 5. Sondaggi: ecco quanto prenderebbe una “Lista Conte” (e a chi ruberebbe voti)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Economia / “Google ha sottopagato illegalmente migliaia di lavoratori in tutto il mondo”
Economia / Messico, Amazon costruisce un magazzino in mezzo una baraccopoli: le foto diventano virali
Lavoro / Telecamere nei luoghi di lavoro? Come il VAR sui campi di calcio
Ti potrebbe interessare
Economia / “Google ha sottopagato illegalmente migliaia di lavoratori in tutto il mondo”
Economia / Messico, Amazon costruisce un magazzino in mezzo una baraccopoli: le foto diventano virali
Lavoro / Telecamere nei luoghi di lavoro? Come il VAR sui campi di calcio
Lavoro / Whatsapp e lavoro: attenzione alle chat
Economia / Fca pagò tangenti ai sindacati per corromperli: multa da 30 milioni di dollari negli Usa
Economia / Bonus terme 2021: cos’è, come funziona, quando e chi può richiederlo
Economia / Le “tute blu” ora diventano rosa
Economia / Clima: i disastri naturali hanno causato danni per 63 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2021
Economia / Cattolica Assicurazioni, utile in forte crescita nel primo semestre
Cronaca / Le lauree che fanno trovare subito lavoro (e guadagnare di più)