Coronavirus:
positivi 94.076
deceduti 17.127
guariti 24.392

Coronavirus, Christine Lagarde fa il contrario di Mario Draghi. E l’Europa torna matrigna

Di Luca Telese
Pubblicato il 12 Mar. 2020 alle 22:04 Aggiornato il 13 Mar. 2020 alle 14:46
23k
Immagine di copertina
Illustrazione di Emanuele Fucecchi

Coronavirus, Christine Lagarde fa il contrario di Mario Draghi

Nessun intervento straordinario per sostenere i paesi colpiti dal Coronavirus. Nessun intervento per chi si trova in difficoltà. Ecco in sintesi cosa ci dice la Banca centrale europea. Il problema non è che Christine Lagarde abbia fatto una mossa demenziale, soprattutto dal punto di vista comunicativo, producendo una impennata dello spread. Il problema è che Christine Lagarde ha fatto una mossa che rivela una stupidità enorme, una totale incomprensione di quello che sta accadendo in Europa.

Mentre l’epidemia diventa globale, la Bce ci fa capire che pensa ancora alle piccole patrie, ai piccoli miserabili tornaconti degli Stati-nazione, ai tira e molla e ai veti, si illude di poter ricostruire una distinzione fra paesi virtuosi e meno virtuosi, tra buoni e cattivi. In un mondo in cui il virus non conosce frontiere, la Bce le innalza.

Le parole della governatrice centrale – che fanno volare lo spread dell’Italia a 250 – ci fanno capire come la Bce pensa di (non) agire: ovvero senza tagliare ulteriormente i tassi, senza misure di eccezione, ma lanciando nuove aste di liquidità per le banche, e allentando i criteri di assegnazione del denaro in modo che questo possa fluire più facilmente verso “coloro che sono maggiormente colpiti dal diffondersi del Coronavirus, in particolare le piccole e medie imprese”.

Insomma, niente di eccezionale, misure ordinarie, nessun bazooka. Il contrario della linea che Mario Draghi tenne rispetto alla crisi. Il contrario di quello che serve. Avevamo salutato come una piacevole novità il messaggio di Ursula Van Der Leyen in italiano, ma dopo le belle parole, quando si passa alla cassa, l’Europa torna matrigna.

Se questo era il primo vero test di Christine Lagarde (e lo era) non ci sono dubbi che la presidente francese della Bce l’abbia fallito. Una donna miope, che cede al dogma assoluto dei mercati e che tuttavia con le sue parole li fa crollare. Forse, quello che la Lagarde non ha capito oggi glielo farà capire -nei prossimi giorni – il virus.

Leggi anche:

1. Coronavirus: la Borsa di Milano a picco con la sua peggior giornata di sempre, l’Europa brucia 790 miliardi. Tonfo a Wall Street / 2. Coronavirus, ecco chi sta guadagnando di più economicamente da questa emergenza pandemica

3. Coronavirus, Carlo Cottarelli a TPI: “Oggi non è il momento di risparmiare” / 4. Coronavirus, il silenzio assordante dell’Unione europea (di M. Romano)

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

23k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.