Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Emergenza rifiuti, scuole aperte a Roma il 7 gennaio 2019, i presidi: “Continueremo a monitorare la situazione”

Di Laura Melissari
Pubblicato il 6 Gen. 2019 alle 16:34
0
Immagine di copertina

Lunedì 7 gennaio 2019 le scuole apriranno regolarmente a Roma, dopo la minaccia dei presidi che aveva paventato la possibilità di non far ripartire le lezioni a causa dell’emergenza rifiuti. “Mi sembra giusta e doverosa la segnalazione: noi dobbiamo sapere che le condizioni igienico-sanitarie sono il minimo indispensabile per garantire un corretto lavoro dei docenti e l’accoglienza dei nostri studenti che riprenderanno domani le lezioni. Penso che il Comune provvederà a sanare la situazione”, ha detto il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti.

I rifiuti che hanno invaso le strade di Roma avevano destato preoccupazione tanto che Mario Rusconi, il presidente dell’associazione dei dirigenti delle scuole romane, aveva scritto un’appello alla sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Ripulite i marciapiedi attorno agli ingressi dei nostri istituti, altrimenti il 7 gennaio resteremo chiusi e i ragazzi non potranno entrare in classe”.

“Le scuole apriranno a meno che non ci giungano segnalazioni su rifiuti ancora presenti davanti ad edifici scolastici”, spiega Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale presidi del Lazio, che ieri aveva lanciato l’allarme, sottolineando che “continueremo a monitorare la situazione”.

“Sappiamo di scuole i cui ingressi sono stati liberati e i cassonetti svuotati. C’era una scuola materna davanti alla quale non si poteva passare, ora le mamme potranno portare i bimbi con i passeggini. Continueremo a sorvegliare e vederemo”, specifica il presidente.

“Le scuole domani saranno regolarmente aperte. Le diverse notizie diffuse in queste ore, infatti, non rispondono al vero” scrive su Facebook il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito.

I ringraziamenti vano agli operatori Ama “per lo sforzo immane, malgrado le oggettive difficoltà conseguenti al gravissimo incendio al Tmb”.

“Ama ci informa che dai primi riscontri sul campo la maggior parte delle circa 3.000 scuole di Roma è stata monitorata già questa mattina”, si legge in una nota stampa diffusa dopo una giornata di polemiche. “Tutte le eventuali criticità sono oggetto di intervento urgente in modo da ripristinare il decoro.

A Roma l’emergenza rifiuti desta sempre più preoccupazione. Qui tutti gli aggiornamenti.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.