Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Salvini: “Telecamere nelle scuole per difendere i professori da alunni imbecilli”

Immagine di copertina
Matteo Salvini

Dopo l’introduzione obbligatoria di Educazione Civica nelle scuole, il ministro dell’Interno Matteo Salvini torna a parlare di insegnamento. Mercoledì 1 maggio, a Tivoli, il leader della Lega ha proposto di introdurre delle telecamere nelle classi, riporta il sito Tecnica della Scuola.

Torna l’Educazione civica nelle scuole a partire da settembre

Il provvedimento non riguarderebbe solo gli asili, ma anche “le scuole dei gradi superiori, in questo caso per difendere i professori da alunni e genitori imbecilli”, ha dichiarato il vicepremier. Va specificato che la proposta- che comunque è incostituzionale- non rientra per il momento in nessun progetto di legge preciso. Le telecamere a scuola possono infatti essere introdotto solo “per casi di stretta indispensabilità”.

Laura Boldrini risponde (con sarcasmo) a un tweet di Salvini sulla scuola

Scuola: il sì della Camera alla soppressione di note e sospensioni alle Elementari

Nel frattempo, la Camera dei Deputati ha votato un provvedimento che mira a ammorbidire i rapporti fra alunni e maestre: niente più note sul diario da far firmare ai genitori e niente più sospensioni durante gli anni delle Elementari.

Scuola, cosa prevede l’accordo tra governo e sindacati

La Camera ha soppresso due articoli del regio decreto 1297 del 1928 nel quale si elencavano le punizioni possibili per gli allievi indisciplinati. D’ora in avanti i problemi con gli allievi delle Elementari dovranno essere regolati attraverso il dialogo fra genitori e corpo docente: il che significa che si procederà con la convocazione di un genitore o di un tutore. Una volta approvata in via definitiva dalla Camera, la legge passerà in Senato.

Maturità 2019: scompare la tesina

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI