Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Salvini visita in carcere Peveri che sparò a un ladro: “Chiederò la grazia”. Anm accusa: “Delegittima i giudici”

Immagine di copertina
Matteo Salvini. Credit: Marco Bertorello/AFP/Getty Images

La Cassazione ha condannato a quattro anni e sei mesi l'imprenditore piacentino per avere sparato a un ladro. La sentenza definitiva ha escluso che sussistesse la legittima difesa

“Cercheremo di fare di tutto perché stia in galera il meno possibile, dal mio punto di vista non doveva nemmeno entrarci”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini al termine della sua visita di sabato 23 febbraio alla Casa Circondariale di Piacenza dove ha incontrato Angelo Peveri, l’imprenditore condannato dalla Cassazione a quattro anni e sei mesi di detenzione per il tentato omicidio di un ladro di nazionalità rumena, fatto avvenuto nell’ottobre 2011.

Il vicepremier è andato a trovare Peveri per esprimergli la sua solidarietà. Il 5 ottobre del 2011 l’imprenditore piacentino aveva sorpreso un ladro nel suo cantiere mentre tentava di rubare del gasolio da una vettura della sua azienda. Peveri aveva colpito l’uomo con un fucile a pompa.

“Ho trovato una persona per bene. Da italiano la sensazione è di qualcosa che non è giusto, perchè che sia in galera un imprenditore che si è difeso dopo 100 furti e rapine e sia a spasso il rapinatore in attesa del risarcimento danni, questo mi dice che bisogna cambiare presto e bene le leggi”, ha dichiarato Salvini all’uscita dal carcere.

“Abbiamo parlato del suo lavoro, ha dieci cantieri in dieci città, due figli che li devono portare avanti e due operai in meno”. L’incontro tra il ministro dell’Interno e Angelo Peveri è durato circa un’ora.

Sulla legittima difesa il vicepremier ha dichiarato: “la legge che approveremo non guarda indietro ma avanti. Non è l’invito a nessuno a farsi giustizia da solo, ma se vengo aggredito o minacciato nella mia azienda o a casa mia ho diritto di difendermi senza passare 9 anni nei tribunali di mezza Italia, mi sembra il minimo del buon senso”.

Il ministro dell’Interno non esclude l’ipotesi di rivolgersi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere la grazia a favore di Peveri: “Andai da Mattarella per Monella, l’imprenditore bergamasco che subì una vicenda simile: ora, prima voglio parlare con l’avvocato per capire come intendono muoversi, e se servirà andrò dal presidente della Repubblica, non ho mica problemi”.

Dopo l’incontro tra Angelo Peveri e Matteo Salvini l’Assocazione Nazionale Magistrati (Anm) ha attaccato la presa di posizione del ministro dell’Interno.

“Le decisioni in merito alle modalità e alla durata di una pena detentiva spettano non al Ministro dell’Interno, che oggi ha fatto visita a un detenuto condannato con sentenza passata in giudicato, ma solo alla magistratura, che emette le sentenze in modo rigoroso e applicando le leggi dello Stato”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI