Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

La lezione di Benigni sull’amore lascia tutti a bocca aperta: il suo monologo diventa virale

Immagine di copertina

Roberto Benigni torna in televisione dopo un'assenza di cinque anni: il suo monologo parla di amore che brucia e di amore che dura

Citazioni, melodia nelle parole, intreccio dei termini aulici a quelli comuni: Roberto Benigni ha incantato il pubblico con il suo monologo sull’amore.

Ospite per l’ultima puntata di Lessico Amoroso, il programma in onda su Rai 3 del popolare psicologo lacaniano Massimo Recalcati, l’attore toscano ha portato un discorso sull’innamoramento. Benigni mancava dal piccolo schermo dal 2014 e a convincercelo a tornare davanti ai telespettatori è stato proprio il tema a lui molto caro.

“Di amore ne possono parlare solo i poeti, i depositari di risposte. L’amore è una parola di lusso: se deve durare o bruciare io non lo so, ma c’è solo una persona che può rispondere a questa domanda e quella persona è Massimo Recalcati”, spiega Benigni, strappando una risata al pubblico.

Un intervento di quindici minuti, condensatissimi. Nella sua analisi Benigni cita tanti mostri sacri della cultura italiana: da Petrarca, che diceva che se uno racconta quanto è innamorato significa che non lo è fino in fondo, ad Adriano Celentano, che cantava che è solo una favola. Da Giuseppe Ungaretti, che descrive l’amore romantico come una “quiete accesa”, a Michelangelo Buonarroti, che racconta il turbamento di quando il tuo cuore appartiene a un altro.

L’amore, per Benigni, si divide in due rami agli antipodi: quello ossessivo che fa spettacolo, “pieno di paura, fame e sete che non si saziano mai”, e quello romantico del “e vissero felici e contenti”, “l’attitudine alla solidarietà, alla serenità, alla ripetizione che lo esalta”.

> I piccoli gesti dell’amore in 20 tenere illustrazioni

Per il regista de La vita è bella, è quest’ultimo a portare alla vera felicità: la monotonia della vita rende il sentimento meraviglioso e degno di essere vissuto. È quello l’amore che frantuma la morte, come diceva Jacopo Da Lentini.

Le frasi di Benigni portano l’attenzione sui “rapporti per niente”, ovvero senza niente in cambio: “L’amore che dura è più forte del Paradiso, dell’Inferno e del Purgatorio, è indistruttibile ed è fatto di nulla, solo delle piccole cose”. Non resta che innamorarsi.

> Qui i compensi di Roberto Benigni quando partecipa a un programma del servizio pubblico

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI