Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

Ricatti e avances all’ex fidanzata minorenne del figlio: genitori arrestati

Immagine di copertina

Una coppia di Palermo è finita agli arresti domiciliari con l’accusa di aver ricattato l’ex fidanzata del figlio con foto e video hot inviati dalla ragazzina tramite smartphone. La coppia avrebbe anche rivolto delle avance sessuali alla giovane.

I fatti sono avvenuti a Villagrazia di Carini, frazione di Carini, nella città metropolitana di Palermo. Marito e moglie dovranno rispondere di minacce e adescamento di minorenne. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, Annalisa Tesoriere, ha accolto la richiesta di misura cautelare presentata dal procuratore aggiunto Annamaria Picozzi e dal sostituto Giorgia Righi.

Secondo una prima ricostruzione i due genitori, una volta finita la relazione tra il loro figlio e la giovane – si tratta di una minorenne – avrebbero contattato la stessa ragazzina minacciando di diffondere quelle immagini e chiedendole di inviarne altre. Da chiarire ancora come abbiano acquisito immagini e filmati e con quale obiettivo avrebbero minacciato la minorenne. Le indagini stanno appurando il fine di quel ricatto.

Picozzi, che coordina il gruppo di pm che indagano per i reati commessi contro le fasce deboli, rivolge un monito soprattutto alle più giovani: “Non fidatevi di chi vi chiede foto intime. Non potete sapere in che mani finiscono”. Il rischio è sempre dietro l’angolo. E l’incredibile storia palermitana lo dimostra.

Solo pochi giorni fa, sempre Palermo, sono stati arrestati tre diciannovenni accusati di violenza sessuale ai danni di una minorenne, che sarebbe stata costretta ad avere rapporti proprio dietro il ricatto di diffondere delle sue foto private inviate via cellulare al fidanzatino. Un ricatto che in quel caso era nato tra i banchi di scuola.

Cos’è il revenge porn e cosa prevede il reato approvato dalla Camera
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Firenze, furto da film in una gioielleria: i ladri sono entrati dalle fogne
Cronaca / Non vuole giocare a palla con la figlia, la mamma picchia l’amichetta al parco
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Firenze, furto da film in una gioielleria: i ladri sono entrati dalle fogne
Cronaca / Non vuole giocare a palla con la figlia, la mamma picchia l’amichetta al parco
Cronaca / Trani, scontro in volo tra due ultraleggeri: due morti e tre feriti
Cronaca / Lecco, perde il controllo della moto e investe pedoni: due morti e un ferito
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Cronaca / Forlì, marito e moglie trovati morti in casa: si sarebbero suicidati sparandosi in contemporanea
Cronaca / Macerata, maltrattamenti su un’alunna disabile: due arresti
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi