Cosa è successo il 6 dicembre nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Di TPI
Pubblicato il 6 Dic. 2016 alle 19:14
0
Immagine di copertina

Francia: il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve prenderà il posto di Manuel Valls, che ha scelto di candidarsi alle primarie del centrosinistra in vista delle elezioni presidenziali del 2017, e ha pertanto presentato le dimissioni dalla carica di primo ministro.

Egitto: le autorità egiziane hanno arrestato 45 persone, tra cui medici, infermieri, intermediari e compratori, e sequestrato milioni di dollari in un’operazione volta al contrasto del traffico internazionale di organi umani. Chiuse diverse strutture mediche private e sospesi anche medici che insegnavano nelle facoltà di medicina più importanti del paese.

Italia: disoccupati, periferie e zone disagiate hanno votato NO al referendum costituzionale, mentre il SÍ prevale nelle zone dove l’economia ha meno problemi. Un’analisi sui rapporti tra il voto del 4 dicembre e la condizione economica degli italiani.

Arabia Saudita: le autorità saudite hanno condannato diverse persone per spionaggio per conto dell’Iran. Gli accusati, tutti sciiti, avrebbero trasmesso a Teheran informazioni sensibili. I condannati, 15 a morte e altri 15 a pene detentive di varia entità, tra i sei mesi e i 25 anni, potranno ricorrere in appello.

Germania: la cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto che il velo integrale, o burqa, deve essere vietato nei limiti della legalità, e che è favorevole alla messa al bando in scuole, tribunali ed edifici pubblici. Un bando totale, tuttavia, violerebbe la costituzione tedesca.

Stati Uniti: Christopher Suprun è il primo Grande elettore repubblicano ad aver annunciato, sul New York Times, di non voler votare secondo l’indicazione del partito. Si allinea così agli Hamilton electors, un gruppo di democratici patriottici che intendono bloccare l’elezione di Donald Trump.

Siria: TPI ha raccolto in esclusiva la tragica testimonianza di un medico di Aleppo est, assediata dal regime, che descrive uno scenario apocalittico: bombardamenti senza sosta, poco spazio per i cadaveri e un elevato numero di sfollati.

Venezuela: nel paese sudamericano un sacchetto di riso può arrivare a costare fino a un decimo dello stipendio. La crisi economica sta mettendo in ginocchio i venezuelani e nelle ultime settimane si è diffusa una nuova tendenza tra le donne: vendere i propri capelli per guadagnarsi da vivere.

Stati Uniti: nel supermercato del futuro i clienti potranno entrare, prendere dagli scaffali ciò che desiderano e uscire senza passare dalle casse. Ecco come funzionerà il nuovo Amazon Go lanciato ieri dalla società di Jeff Bezos.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.