Me

Reddito di cittadinanza 2019 stranieri: requisiti, domanda e tutte le novità

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 5 Mar. 2019 alle 12:00 Aggiornato il 3 Apr. 2019 alle 19:01
Immagine di copertina

REDDITO DI CITTADINANZA 2019 STRANIERI – Le domande per il reddito di cittadinanza – la misura simbolo del M5s approvata il 27 marzo 2019 nel “decretone” che contiene anche la riforma delle pensioni – sono partite il 6 marzo.

Questo viene concesso, oltre ai cittadini italiani, anche agli stranieri provenienti dall’Unione europea e da Stati terzi. Su 1 milione 248 mila nuclei familiari richiedenti il RdC, infatti, il 20 per cento è costituito da questi ultimi.

Ma quali requisiti devono possedere gli stranieri per ottenere il reddito di cittadinanza? Il passaggio del dl in Parlamento ha portato ad alcune modifiche, di cui una riguardante i richiedenti stranieri del RdC: questi dovranno fare richiesta al proprio Paese di origine di una certificazione attestante la situazione familiare, patrimoniale e reddituale, la quale dovrà essere tradotta e legalizzata dal consolato italiano.

Reddito di cittadinanza 2019 stranieri | I requisiti

È l’articolo 2 del decreto sul reddito di cittadinanza a spiegare quali sono i requisiti che i nuclei familiari composti da stranieri residenti in Italia devono soddisfare al fine di fare domanda e ottenere il sussidio. In tale articolo viene stabilito che il richiedente deve:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana o in alternativa di Paesi facenti parte dell’Unione europea, ovvero “suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente”. Se straniero appartenente ad un Paese terzo extra UE, invece, questo deve essere titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo
  • essere residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo

Inoltre, come già anticipato, il nuovo requisito per i richiedenti stranieri riguarda la presentazione della certificazione attestante la situazione reddituale, patrimoniale e familiare tradotta e legalizzata dal consolato italiano.

Questi i requisiti da soddisfare per quanto riguarda gli stranieri richiedenti relativamente a residenza e documentazione. Poi, naturalmente, come qualsiasi altro richiedente, anche il nucleo familiare composto da stranieri deve essere in possesso di una serie di requisiti di reddito, quali:

  • un valore ISEE inferiore a 9.360 euro
  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 30 mila euro
  • un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6 mila euro per il single, incrementato in base al numero dei componenti della famiglia (fino a 10 mila euro), alla presenza di più figli (1.000 euro in più per ogni figlio oltre il secondo) o di componenti con disabilità (5 mila euro in più per ogni componente con disabilità).
  • un valore del reddito familiare inferiore a 6 mila euro annui, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza (pari ad 1 per il primo componente del nucleo familiare, incrementato di 0,4 per ogni ulteriore componente maggiorenne e di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne, fino ad un massimo di 2,1). Tale soglia è aumentata a 7.560 euro ai fini dell’accesso alla Pensione di cittadinanza. Se il nucleo familiare risiede in un’abitazione in affitto, la soglia è elevata a 9.360 euro.

Per accedere alla misura è inoltre necessario che nessun componente del nucleo familiare possieda:

  • autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);
  • navi e imbarcazioni da diporto (art. 3, c.1, D.lgs. 171/2005).

Reddito di cittadinanza 2019 stranieri | Domanda

Anche gli stranieri residenti in Italia, se in possesso di tutti i suddetti requisiti, possono presentare la propria domanda per ottenere il reddito di cittadinanza a partire dal 6 marzo 2019 online oppure recandosi in un Caf o in ufficio postale.

Ricordiamo infine che, italiani o stranieri, è possibile presentare richiesta per il reddito di cittadinanza online solo se in possesso delle credenziali Spid (qui come ottenerle).