Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

SPID: cos’è e come funziona il Sistema Pubblico di Identità Digitale | Info e Istruzioni

Immagine di copertina

Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'identità digitale: cos'è, come funziona e come si ottiene

SPID COME FUNZIONA – SPID, acronimo di Sistema Pubblico per l’Identità Digitale, è un servizio promosso dal Governo attraverso l’AgID (l’Agenzia per l’Italia digitale) e ormai attivo dal 2016.

Tale sistema consente a cittadini e imprese di registrarsi con uno username e una password e accedere con un unico login a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese aderenti.

In questo senso, quindi, SPID nasce per favorire la diffusione dei servizi online e agevolarne l’utilizzo da parte di cittadini e imprese.

SPID si basa su un modello federato e collaborativo di aziende private: i suoi “gestori”, infatti, sono le aziende private accreditate dall’Agenzia per la fornitura dei servizi di identità digitale: ogni cittadino che ne faccia richiesta, quindi, è libero di scegliere il gestore che preferisce.

SPID ha cominciato a muovere i suoi primi passi a fine 2014 con un provvedimento di attuazione del Consiglio dei Ministri, mentre a metà 2015 sono poi stati emanati i regolamenti attuativi a dal 15 settembre 2015 è iniziato l’accreditamento degli Identity Provider all’Agenzia.

Infine, dal 15 marzo 2016, sono attivi i primi servizi.

Spid | Come funziona e come si richiede

Come si fa a richiedere, ottenere e attivare SPID?

Essendo l’identità digitale SPID rilasciata dai Gestori di Identità Digitale (cosiddetti Identity Provider), i quali forniscono le identità digitali e gestiscono l’autenticazione degli utenti, questi ultimi devono farne richiesta direttamente a loro.

I principali Identity Provider sono Aruba.it, Info Cert Id, Intesa Id, Lepida, Namirial Id, Poste Id, Sielte Id, Spid Italia e Tim Id.

I gestori, dopo aver verificato i dati del richiedente, emette infatti l’identità digitale rilasciando delle specifiche credenziali all’utente.

Lo SPID prevede tre diversi livelli che consentono di accedere a tre diverse tipologie di servizi:

  • le credenziali SPID di I livello, che permettono di accedere ai servizi online tramite un nome utente ed una password scelti dall’utente;
  • le credenziali SPID di II livello, dedicate invece ai servizi che richiedono un grado di sicurezza maggiore (come quelli dell’Agenzia delle Entrate). Queste consentono l’accesso sempre attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente, ma vengono “rinforzate” dalla generazione di un codice temporaneo di accesso (one time password) fruibile attraverso un dispositivo (come lo smartphone);
  • le credenziali SPID di III livello, che prevedono l’utilizzo di ulteriori soluzioni di sicurezza e di dispositivi fisici (come una smart card) sempre erogati dal gestore dell’identità.

Per richiedere l’identità digitale con SPID è necessario presentare un modulo di richiesta di adesione che contiene tutte le informazioni necessarie per l’identificazione del soggetto richiedente, quali:

  • nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita, codice fiscale, estremi del documento di identità
  • un indirizzo di posta elettronica – univoco per ogni identità SPID – e un recapito di telefonia mobile

L’autenticazione dell’utente può avvenire sia in presenza che a distanza. Ci sono tuttavia alcune differenze fra le due modalità:

1) L’autenticazione in presenza prevede l’esibizione di documentazione cartacea e moduli sottoscritti. Essa può avvenire in due modi:

  • presso una sede fisica del gestore dell’identità
  • a domicilio su appuntamento (un postino di Poste Italiane può accertare l’identità recandosi a casa del richiedente)

2) L’autenticazione a distanza. Anche questa prevede due modalità:

  • identificazione a vista da remoto tramite webcam: un operatore verifica in una sessione audio/video con il richiedente l’identità tramite la presentazione dei documenti di identità e dichiarazioni del richiedente
  • identificazione informatica tramite documenti digitali di identità: il richiedente viene identificato sulla base della verifica digitale di credenziali informatiche già in proprio possesso

Per quanto riguarda i costi del servizio, ogni Identity Provider può decidere se rilasciare l’identità gratuitamente o a pagamento per l’utente.

Spid poste | Tutti i servizi disponibili

Quali sono i servizi a cui si accede tramite SPID? L’identità digitale offre la possibilità all’utente – semplice cittadino maggiorenne, persona giuridica o libero professionista – di accedere a diversi servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione: pagamenti di imposte, bolli o ticket, prestazioni sanitarie e previdenziali, richieste e consultazioni e altri servizi dedicati a professionisti e imprese.

Ecco alcuni dei servizi disponibili con SPID:

  • Agricoltura, pesca, silvicoltura e prodotti alimentari
  • Servizi INAIL
  • Servizi INPS
  • Ambiente
  • Edilizia
  • Servizi di pagamento
  • controllo pagamenti
  • tasse e tributi
  • Visure
  • controllo e consultazione dati
  • Anagrafe
  • Fatturazione elettronica
  • Finanziamenti
  • Invio e richiesta documenti
  • Richieste e prenotazioni
  • Servizi di Certificazione e Autocertificazione
  • Giustizia, sistema giuridico e sicurezza pubblica
  • Governo e settore pubblico
  • Anagrafe
  • Edilizia
  • Iscrizione a servizi
  • Richieste e prenotazioni SUAP Sportello Unico Attività Produttive
  • Servizi di avvisi e notifiche
  • Istruzione, cultura e sport
  • Finanziamenti
  • Servizi Audio, Video e Multimediali
  • Servizi Scuola e Università
  • Portali del cittadino
  • Fascicolo Sanitario Elettronico

Essere in possesso delle credenziali SPID, inoltre, è una condizione necessaria al fine di fare richiesta del reddito di cittadinanza.

Ti potrebbe interessare
Economia / Messico, Amazon costruisce un magazzino in mezzo una baraccopoli: le foto diventano virali
Lavoro / Telecamere nei luoghi di lavoro? Come il VAR sui campi di calcio
Lavoro / Whatsapp e lavoro: attenzione alle chat
Ti potrebbe interessare
Economia / Messico, Amazon costruisce un magazzino in mezzo una baraccopoli: le foto diventano virali
Lavoro / Telecamere nei luoghi di lavoro? Come il VAR sui campi di calcio
Lavoro / Whatsapp e lavoro: attenzione alle chat
Economia / Fca pagò tangenti ai sindacati per corromperli: multa da 30 milioni di dollari negli Usa
Economia / Bonus terme 2021: cos’è, come funziona, quando e chi può richiederlo
Economia / Le “tute blu” ora diventano rosa
Economia / Clima: i disastri naturali hanno causato danni per 63 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2021
Economia / Cattolica Assicurazioni, utile in forte crescita nel primo semestre
Cronaca / Le lauree che fanno trovare subito lavoro (e guadagnare di più)
Lavoro / Bologna, Logista licenzia 90 dipendenti con un messaggio su WhatsApp