Aiutiamo Peppino il cane sfigurato da un petardo nel naso: il web si mobilita

La solidarietà per il randagio a cui la cattiveria umana ha fatto scoppiare il naso è stata contagiosa

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 31 Dic. 2018 alle 08:34
0
Immagine di copertina
Peppino

Peppino ha bisogno d’aiuto e il web si mobilita per il cagnolino che, per colpa di un petardo, non ha più il naso.

Le ferite – Il trovatello di Campobasso è stato vittima di uno scherzo orribile: qualcuno gli ha infilato un petardo nel naso e lo ha fatto scoppiare. Ora il cagnolino è mutilato. Gara di solidarietà per sostenere l’operazione di chirurgia plastica per la ricostruzione del muso e del palato. Intanto si cercano i responsabili di questo vile gesto.

Aiuto economico – L’episodio di violenza perpetrato da balordi la sera di Natale ai danni del cane Peppino non ha lasciato indifferenti animalisti e non. Nelle ultime ore in tanti si sono attivati per contribuire economicamente alle spese veterinarie alle quali andrà incontro il cucciolo di Campobasso, vittima delle violenze.

La colletta- Adesso Peppino è affidato alle cure dell’Associazione Protezione Animali locale APAC, che opera sul territorio in aiuto, appunto, di animali abbandonati o maltrattati. Il veterinario che si sta occupando di lui ha fatto capire che ci sono speranze per la ricostruzione plastica della parte di muso andata persa, tant’è che tra qualche giorno procederà all’operazione. Proprio in tale ottica è stata lanciata la raccolta fondi necessaria al pagamento delle spese sostenute per tutto il trattamento ricevuto da Peppino, intervento compreso. In tanti hanno già donato.

I politici – L’episodio ha attirato l’attenzione delle cariche politiche locali. La capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Aida Romagnuolo, in una nota fa sapere di essere vicina ai volontari per il sostegno che stanno assicurando al cagnolino. E dichiara di essere “disposta a dare una lauta ricompensa a chi può fornire informazioni sugli autori di questo vile gesto. Preferisco non commentare. Aiutiamo l’Associazione Protezione Animali di Campobasso che si é presa carico delle cure dello sfortunato cane”.

I messaggi di solidarietà – E la pagina Facebook dell’Apac è stata sommersa da messaggi di solidarietà con molti hanno chiesto all’Associazione di poter venire in ambulatorio a coccolare il cane. “Ringraziamo tantissimo tutti coloro che vogliono andare a trovare Peppe, state diventando tantissimi, e siamo contentissimi di questa vicinanza, ma capirete che in un ambulatorio veterinario tutta questa attenzione potrebbe creare alcuni problemi nello svolgimento del lavoro quotidiano. Saremo felici di aggiornarvi noi su ogni progresso di Peppe con video, foto, dirette ed ogni comunicazione a lui relativa”, ha scritto l’Apac.

Ecco gli estremi per aiutare Peppino:
IBAN: IT13Y0526203802CC1408073286 – intestato a ‘Associazione Protezione Animali Campobasso’ presso Banca Popolare Pugliese Filiale di Campobasso, Via A.Trombetta 26.
POSTEPAY n. 5333 1710 1210 5637 intestata a Iorio Ilenia Luisa RIOLLS86M63F839I
PAYPAL: ilenia.apac@outlook.it

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.