Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Giorgia Meloni contro la donna che ha partorito una bimba per il figlio gay: “Depravazione vomitevole”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 8 Apr. 2019 alle 13:27 Aggiornato il 8 Apr. 2019 alle 14:04
0
Immagine di copertina
Giorgia Meloni. Credit: Getty Images

“Donna di 61 anni partorisce una bambina per regalarla al figlio gay. È sua mamma, ma la chiameranno nonna. È suo fratello, ma lo chiamerà papà. Ecco la modernità della quale, secondo il pensiero unico, dovremmo andare tanto fieri. Io dico no”. Queste le parole di Giorgia Meloni per commentare la storia di una 61enne statunitense che ha scelto di fare da madre surrogata per dare alla luce una bambina per il figlio gay e per il suo compagno.

giorgia meloni commento donna partorisce figlio gay
Il tweet di Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d’Italia scrive il suo pensiero sui social e scatena la polemica. “Ma avete lo zampino in Rai nelle Asl nei cantieri nella mafia nel riciclaggio paghiamo ancora la guerra del tuo amico Mussolini ADESSO volete dirci come fare le nostre famiglie Ma fatevi i cazzi vostri il pensiero unico lo voleva Mussolini”, scrive un utente su Twitter.

“Dubito che il compito della politica sia quello di mettere il naso nella nostra vita privata… Ma d’altronde i contenuti sono tutti subordinati al 4,3%!”, si legge in un altro commento. “Tutto in famiglia, più tradizionale di così..”, scrive ancora un altro utente. “È una maternità in vitro. Significa che il futuro padre geneticamente non è il fratello. E che la signora, geneticamente, non è la madre. Almeno lo scriva bene se vuole polemizzare”, si legge ancora.

Ma sono in tanti ad avallare il pensiero della leader di Fratelli d’Italia: “Che schifo”, scrive qualcuno. “Allo sfascio completo”, si legge in un altro commento e ancora: “Che tristezza”, scrive un altro. “Non c’è limite alla pazzia”, si legge ancora.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.