Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Quando Marcello De Vito (M5S) diceva: “Colpiremo sprechi e corruzione” | VIDEO

Il presidente del Consiglio Comunale di Roma nel 2015 parlava della "lotta alla corruzione del M5S", il 20 marzo 2019 viene arrestato proprio per corruzione

Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea capitolina, numero due della sindaca Raggi, è finito in manette per presunte tangenti dal costruttore Parnasi. Ma solo quattro anni fa, lo stesso Marcello De Vito faceva dell’anti corruzione il suo cavallo di battaglia, come dimostra questo video-spot.

Durante la campagna elettorale per le elezioni comunali del 2016, Marcello De Vito diceva in un video: “Le mani libere del Movimento 5 Stelle rappresentano un valore importantissimo per Roma. Per la prima volta andremo a combattere gli sprechi, i privilegi, la corruzione con cui i partiti di destra e di sinistra indifferentemente hanno campato per anni sulle spalle dei cittadini romani”.

In quell’anno De Vito era dato, insieme a Virginia Raggi, come uno dei favoriti per la candidatura a sindaco della Capitale, e parlava della lotta a Mafia Capitale nel video di presentazione.

Nel 2019, quattro anni dopo, De Vito viene arrestato per corruzione. Secondo l’ipotesi accusatoria dei pm Barbara Zuin e Luigia Spinelli, il presidente dell’Assemblea capitolina avrebbe ottenuto elargizioni per favorire il progetto dell’imprenditore Luca Parnasi. Tra i reati ipotizzati dalla Procura per le quattro persone coinvolte nel blitz, oltre alla corruzione, c’è quello di traffico di influenze illecite.

I vertici del Movimento 5 Stelle si sono schierati contro di lui: il vice premier Luigi Di Maio lo ha espulso dal Movimento e la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha dichiarato subito dopo l’arresto: “Gravissimo, nessuno sconto per chi sbaglia”.

Chi oggi attacca Marcello De Vito dopo l’arresto per corruzione, nell’anno in cui veniva girato il video-spot lo sosteneva nelle sue lotte agli sprechi.

La coerenza passa anche dalle immagini.

> Arresto De Vito per corruzione: il commento della sindaca Raggi

> Anche il manifesto europeo del M5S parla di anticorruzione

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI