Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Sorpresa al Congresso della famiglia a Verona: c’è anche una senatrice 5 Stelle

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 29 Mar. 2019 alle 17:51 Aggiornato il 30 Mar. 2019 alle 17:57
0
Immagine di copertina

Il 29 marzo ha preso il via il Congresso delle famiglie di Verona.

Il Forum ha diviso Lega e Movimento 5 Stelle, con il Carroccio che ha espresso fin dall’inizio il suo sostegno all’iniziativa e i pentastellati che hanno invece descritto come “medievale” la visione proposta dal Forum.

>>“L’aborto è omicidio”: il Congresso della famiglia a Verona si apre con l’asse destra-Chiesa

Nel corso della prima giornata è però arrivata una sorpresa a dir poco inaspettata. Tra i presenti è comparsa anche una senatrice dei 5 Stelle, Tiziana Drago.

“Ero orientata a non essere presente. Pensavo che ci sarebbe stata una impostazione estremista. Poi ho visto dalle dinamiche di questi giorni che gli estremismi sono da entrambe le parti”.

Questo il commento della Drago, senatrice M5s originaria di Catania che ha raccontato ai microfoni dei media presenti a Verona di essere una “cattolica di formazione, sposata con quattro figli”.

“Non posso che essere nella direzione della vita, ma sono per il dialogo. Oggi sono qui, l’ho voluto fortemente: dobbiamo cercare di trovare dei punti di incontro”.

La senatrice ha precisato di essere al Forum per una scelta personale e che decidere di prendere parte alla kermesse “non è stato semplice. Il M5s non è quella realtà politica che viene delineata e ci sono dei senatori e deputati che hanno apertura verso la famiglia naturale, con l’idea che bisogna tutelare i diritti di tutti, in primo luogo i bambini”.

La Drago si è soffermata anche sul Contratto di Governo siglato da Lega e M5s all’inizio della legislatura, affermando che nel testo “non sono indicati i temi etici perché divisivi”

“Io spero che anche in questo si possano trovare un punto di incontro”, ha poi proseguito la senatrice.

Ultima battuta della Drago: “Non è politichese dire che il reddito aiuta le famiglie. C’è necessità di un progetto per contrastare la denatalità”.

>> Cari retrogradi del Congresso di Verona, dire che il cancro colpisce chi non fa figli è un’ignobile falsità

>> L’oncologo a TPI: “Cancro al seno nelle donne che non fanno figli? Non esiste alcun rapporto causa-effetto”

>> La figlia del leader del Congresso delle Famiglie a TPI: “Mio padre maschilista, evento da Medioevo”

>>> Le attiviste di Non Una di Meno a TPI: “Una marea femminista invaderà Verona”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.