Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Carta d’identità elettronica: ora la rilascia anche Poste Italiane

Immagine di copertina

La nuova misura è stata introdotta con un emendamento alla legge di Bilancio

Aggiornamento: da gennaio 2019 è obbligatoria la carta identità elettronica | Come farla | Costi | Cos’è e come funziona | Rilascio – Qui tutte le info

Carta d’identità elettronica: ora la rilascia anche Poste Italiane

CARTA IDENTITÀ POSTE – Da ora in poi è possibile richiedere la carta d’identità elettronica anche alle Poste. E’ questa una delle ultime novità introdotte con un emendamento alla legge di Bilancio e approvate in commissione a Montecitorio.

L’obiettivo della nuova misura è quello di evitare i lunghi tempi di attesa, velocizzando le procedure soprattutto in quei comuni, come Roma, in cui si sono accumulati ritardi su ritardi.

Il meccanismo prevede la possibilità per il ministero dell’Interno di stipulare convenzioni con soggetti specifici – come appunto Poste Italiane – al fine di rendere il rilascio della carta d’identità elettronica molto più semplice e rapido.

L’emendamento – presentato dalla Lega e successivamente approvato in commissione Bilancio – va a modificare l’articolo 59 del ddl e, di conseguenza, permette ora al Viminale di stipulare convenzioni nel limite di spesa di 750mila euro a decorrere dal 2019.

Carta Identità Poste | Come funziona 

Come anticipato il ministero dell’Interno potrà ora commissionare a specifici soggetti il rilascio della carta d’identità. Il requisito fondamentale di tali soggetti individuati dalla nuova norma e a cui il Viminale può delegare alcuni compiti e servizi sono generici ma, in realtà, sembrano riferirsi nello specifico a Poste Italiane.

Come infatti chiarito dal sottosegretario Massimo Garavaglia essi devono avere una struttura che preveda una rete di sportelli diffusi su tutto il territorio nazionale ed essere Identity provider con la qualifica di Certification Authority accreditata dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

L’esigenza di snellire e velocizzare le procedure di rilascio è conseguente al fatto che dal primo gennaio 2019 la carta d’identità verrà rilasciata solamente in formato elettronico.

I nuovi documenti d’identità verranno realizzati in materiale plastico e con le dimensioni di una carta di credito; la carta, inoltre, è dotata di vari elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza per memorizzare i dati del titolare.

Anche per richiedere una identità digitale sul sistema Spid (Sistema pubblico di identità digitale) sarà possibile utilizzare il documento in formato elettronico: Spid è un sistema che consente di accedere ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni.

Carta Identità Poste | Come richiederla

A questo punto la domanda che ci si pone è: quando e come avere la nuova carta d’identità elettronica? E’ possibile richiederla alla scadenza della propria carta d’identità – o nei classici casi di smarrimento, furto e deterioramento – nel comune di residenza o di dimora.

Inoltre, al fine di velocizzare ancora di più le operazioni di rilascio, è possibile prenotare un appuntamento e la carta viene poi spedita direttamente al cittadino entro sei giorni dalla richiesta. La validità del documento è di 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni, di 5 per i minori tra i 3 i 18 anni e di 10 anni per i maggiorenni.

Per quanto riguarda infine il costo della carta, esso è fissato a 16,79 euro (oltre ai diritti fissi e di segretaria dove sono previsti).

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI