Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

La storia di Piedino, il primo cane al mondo con le protesi a tutti gli arti

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 5 Mar. 2019 alle 12:58 Aggiornato il 5 Mar. 2019 alle 13:01
0
Immagine di copertina
Credit: Maria Giammona/Facebook

Questa è la storia di Piedino, il primo cane al mondo che cammina con le protesi a tutte e quattro le zampe. A salvargli la vita è stata la volontaria Maria Giammona, che lo ha trovato in strada con le ossa di fuori, incapace di muovere un arto. I topi gli avevano divorato le zampe e Piedino, questo è il nome del cucciolo, sarebbe potuto morire per un’infezione o sarebbe stato abbattuto.

Ma la volontaria siciliana non si è data per vinta, si era promessa di salvarlo e così è stato. “Piedino, presto inizierai a camminare”, aveva promesso al piccolo animale.

Dopo qualche mese di cure al cane sono state applicate le quattro protesi alle zampe, Piedino è il primo cane al mondo dotato di protesi a tutti e quattro gli arti.

L’intervento è stato reso possibile grazie ad una raccolta fondi lanciata per salvare Piedino. L’operazione è stata effettuata dai medici veterinari Antonio Seminara (CataniaVet), Edi Chadi, Filippo Maria Martini e Vincenzo Santoro (OrtoVet).

“E un cane di una forza e di una vitalità davvero incredibile, quando gli abbiamo messo i piedini, si è subito messo in piedi. All’inizio barcollava, poi ha fatto i suoi primi passi”, ha raccontato Antonio Seminara, il direttore sanitario della ClinicaVet di Catania, ai microfoni di Fanpage.it.

“Io non lo vedo infelice, ha bisogno di qualche attenzione in più ma è un cane come tutti gli altri! Lui è fortunato ad avere me, io ad avere lui”, ha aggiunto invece Maria Giammona, la volontaria che lo ha soccorso per prima.

Sul profilo Facebook di Maria Giammona è possibile dare il proprio sostegno alla volontaria.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.