Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Un 59enne grave in ospedale dopo aver praticato bondage estremo. Il partner è stato arrestato

Immagine di copertina
Alcuni oggetti utilizzati per bondage esposti in un negozio. Credit: Celestino Arce

Non era la prima volta che i due si vedevano, ma qualcosa deve essere andato storto

Un uomo di 59 anni è finito in ospedale dopo essere stato trovato nudo e agonizzante a casa di un amico trentenne. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera i due stavano praticando bondage estremo (qui alcune storie di chi prova piacere con questa pratica sessuale). A un certo punto, però, l’uomo più anziano ha iniziato a sentirsi male.

Non è chiaro a cosa sia stato dovuto il malore dell’uomo. Secondo Il Giornale, la causa sarebbero state le droghe leggere che aveva assunto. Altri giornali sostengono invece che stesse per morire soffocato.

Volendo evitare di chiamare i soccorsi, il trentenne ha provato ad aiutare da solo il partner, provando a praticargli una tracheotomia. Poi ha chiamato il 118.

Il 59enne è ricoverato in ospedale, secondo il Corriere è “grave”, ma non è in pericolo di vita. L’altro uomo, invece, è stato arrestato con l’accusa di lesioni gravi, ma poi è stato scarcerato e ha l’obbligo di restare a casa da parenti.

“Sembra che i due amici abbiano avuto incontri anche con più persone nel recente passato ma evidentemente era sempre andato tutto liscio”, si legge sul Corriere. “Stando ad accertamenti i due si sarebbero conosciuti su un sito di appuntamenti dedicati agli appassionati del genere: pratiche che arrivano anche ad alte dosi di violenza sono di norma accettate, il «patto» è che se uno dei due (o tre, o quattro) dice «no» il gioco si ferma”.

“Non è la prima volta che un caso simile desta attenzione in città: nel 2013 un «mastro cordaio» aveva usato pratiche piuttosto violente con la sua compagna di allora, ed era stato trascinato in tribunale al momento del divorzio, quando era stato accusato di essere violento e quindi inaffidabile”.

Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero Cristina Gava.

Il bondage consiste in una pratica sessuale caratterizzata dall’utilizzo di corde, frustini, manette, bende e altri oggetti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI