Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Acireale, trovato il corpo del terzo ragazzo disperso

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 4 Mar. 2019 alle 23:01 Aggiornato il 4 Mar. 2019 alle 23:02
0
Immagine di copertina

Nella sera del 4 marzo 2019 i sommozzatori hanno ritrovato il corpo di Enrico Cordella, il giovane di 22 anni travolto da un’onda a Santa Maria la Scala, ad Acireale.

Le ricerche del giovane erano iniziate domenica 24 febbraio, quando la Fiat Panda verde in cui si trovava con Lorenzo D’Agata, 27 anni, e Margherita Quattrocchi, di 21 anni, è stata travolta da un’ondata e scaraventata in mare.

Fin dai primi momenti i sommozzatori dei vigili del fuoco, Guardia costiera e polizia si sono messi a lavoro per cercare i ragazzi, dovendo anche fare i conti con le proibitive condizioni del mare.

I corpi di Lorenzo D’Agata e Margherita Quattrocchi sono stati recuperati il 25 febbraio, ma i soccorritori erano ancora alla ricerca di  Enrico Cordella.

La notizia è stata data dai vigili del fuoco che hanno trovato il corpo del giovane. Tre sub professionisti del posto, che si erano offerti volontari per le ricerche, lo hanno rintracciato a tre metri di profondità, incastrato in un’insenatura a pochi metri dalla riva.

Sul posto sono giunti anche i familiari, che hanno riconosciuto il giovane.

La notizia del ritrovamento del corpo era trapelata intorno alle 21, ma non era stata confermata. Solo alle 22.30 è arrivata la comunicazione dei soccorritori, che spiegavano che il corpo ritrovato era effettivamente quello del giovane Enrico Cordella, le cui ricerche erano iniziate il 25 febbraio.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.