Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Milano 2021: Salvini apre alle primarie per il candidato sindaco del centrodestra

La Lega inaugura "IncontriAMO Milano", una serie di incontri in città finalizzati a costruire la base programmatica per le elezioni del prossimo anno. E il suo leader si dice possibilista rispetto alla richiesta degli alleati: una consultazione popolare per scegliere l'avversario da opporre al Centrosinistra

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 12 Ott. 2020 alle 11:06 Aggiornato il 12 Ott. 2020 alle 14:54
145
Immagine di copertina
Matteo Salvini Credits: ANSA

Dopo Forza Italia, anche la Lega avvia la marcia verso le elezioni 2021 con un evento aperto alla città. “IncontriAMO Milano”, questo il nome dell’iniziativa, comincia mercoledì 14 ottobre con la presentazione del libro Attacco alla Lombardia, scritto da Alberto Giannoni de Il Giornale sulla discussa vicenda della gestione della pandemia nella regione più duramente colpita del Paese. Oltre all’autore, saranno presenti il direttore del quotidiano Alberto Sallusti, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e il suo assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini, che in qualità di Commissario provinciale della Lega è anche il promotore della kermesse del Carroccio.

“Da settimane  – spiega Bolognini – la Lega e i suoi esponenti cittadini hanno iniziato una serie di momenti di confronto con le diverse anime e le diverse voci della città per capire bisogni e aspettative, dal centro alla periferia. Ora abbiamo voluto dare un calendario e un filo conduttore agli incontri per dare consistenza alle idee che sono maturate. Dai commercialisti alle partite Iva, dai cittadini delle periferie costretti a convivere con una moschea abusiva ai residenti del quartiere Fatima che da anni chiedono una linea metropolitana in un quartiere bello, ma lontano dal centro e mal servito dai mezzi pubblici, vogliamo ascoltare i bisogni di tutta la città, confrontarci con i cittadini sulle aspettative che hanno e insieme a loro costruire un programma di governo”.

“Vogliamo costruire – aggiunge – un progetto per Milano che sappia guardare lontano alle sfide anche internazionali che ci aspettano nei prossimi anni, ma allo stesso tempo che sappia anche capire i bisogni quotidiani dei cittadini e dare risposte immediate ai problemi che ogni giorno i milanesi vivono. Abbiamo intercettato una voglia straordinaria di partecipare alla vita della città da parte di questi cittadini, che spesso hanno anche manifestato la volontà di candidarsi con la Lega alle prossime amministrative”.

Ma chi sarà il candidato Sindaco chiamato a guidare tale progetto? Riccardo De Corato per Fratelli d’Italia e Massimiliano Salini per Forza Italia hanno invocato le primarie, un’ipotesi verso la quale anche Matteo Salvini ha fatto un’apertura nel corso della sua visita a Milano per la Wine Week, pur confermando le diverse interlocuzioni in corso con profili considerati idonei alla sfida: “Noi stiamo incontrando tanta gente in gamba che si mette a disposizione per Milano. Poi, la forma… Facciamo primarie, secondarie, quello che vogliamo. Stiamo incontrando tanti uomini e donne in gamba che hanno voglia di mettersi a disposizione delle città dove si vota l’anno prossimo. Poi se le vogliamo scegliere tutti insieme o farle scegliere alla gente… Figuriamoci, noi siamo nati in mezzo alla gente!”.

Leggi anche: Milano verso le elezioni 2021: tra nomi veri e ipotesi, tutto gira intorno a Beppe Sala

145
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.