“CON TEnere l’emergenza”: gli psicologi intervengono online, e gratis, per gestire la crisi

L'Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo propone sedute di sostegno a distanza gratuite per operatori sanitari, pazienti COVID-19 e loro familiari, nonché cittadini in difficoltà

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 23 Mar. 2020 alle 17:51 Aggiornato il 23 Mar. 2020 alle 17:52
178
Immagine di copertina

L’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo lancia in progetto “CON TEnere l’emergenza”: sedute di sostegno a distanza gratuite per le persone maggiormente coinvolte dall’epidemia di Coronavirus:  operatori sanitari (medici, infermieri, ASA, OSS), pazienti COVID-19 positivi (usciti da terapia intensiva, ricoverati in ospedale, positivi e in quarantena), parenti dei pazienti e delle vittime COVID-19, nonché cittadinanza ad ampio spettro, che si tratti di anziani, adulti, genitori o adolescenti.

A ideare il progetto è stato un gruppo di psicologi, specializzandi in psicoterapia presso l’Istituto Italiano di Psicoanalisi di gruppo di Milano (l’Istituto ha sedi anche a Roma, Palermo e Catania).

“Facendo riferimento all’Ordine degli Psicologi, che ha preso spunto dal DGR 3351 14/03, che richiede alle aziende ospedaliere di impiegare gli psicologi per il supporto di tutte le categorie sotto forte pressione (operatori sanitari, pazienti COVID positivi, parenti dei pazienti, parenti delle vittime e le categorie vulnerabili, ecc…), siamo sollecitati in qualità di professionisti a metterci in ascolto dei bisogni delle persone e ad agire per supportare la cittadinanza in questo momento di diffusa sofferenza”, spiegano i proponenti.

Ma come gestire il sostegno psicologico, nell’era della distanza sociale forzata?

Il supporto si realizzerà attraverso un primo contatto telefonico con finalità di filtro, gestito da psicologi qualificati con copertura dal lunedì alla domenica. Successivamente il chiamante verrà contattato da un professionista psicologo del team che è esperto nella specifica area di bisogno richiesta.

La richiesta di aiuto verrà gestita in modalità multicanale: telefonicamente, videochiamate o anche via messaggio o whatsapp.

178
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.