Me

Masako, la principessa “triste”, diventata la nuova imperatrice del Giappone

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 1 Mag. 2019 alle 10:45 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:52
Immagine di copertina
Credits: KAZUHIRO NOGI/AFP/Getty Images)

Da “principessa triste” a imperatrice del Giappone: Masako è la consorte di Naruhito, salito al trono dopo l’abdicazione dell’imperatore Akihito, 85 anni.

Masako, nata come Masako Owada, 55 anni, è conosciuta con questo soprannome in quanto è noto che ha sofferto di depressione. Lo ha ammesso il marito stesso in un discorso ufficiale quando aveva raccontato della forte depressione di cui soffriva la moglie, o meglio, di una “sindrome di adattamento” al ruolo.

Il Giappone ha un nuovo imperatore: inizia il regno di Naruhito

Per questo aveva deciso di lasciare la scena pubblica: proprio come la principessa Diana, Masako ha sempre sofferto per la mancanza di libertà e il dover sottostare a regole rigide imposte dal protocollo di corte.

La vita di Masako, prima di sposare il principe ereditario, era quella di una ragazza borghese nata a Tokyo e poi volata all’estero per studiare nelle più prestigiose università del mondo come Harvard (laurea in economia) e poi Oxford.

In Giappone inizia una nuova era con la successione al trono dell’imperatore Naruhito, si chiama Reiwa: ecco che significa

Se non si fosse sposata con Naruhito nel 1993 (a trent’anni) avrebbe proseguito la carriera diplomatica. E invece la sua vita ha preso una strada diversa e il malessere della “principessa triste” si è acuito ancora di più per la nascita dell’erede femmina, Aiko (nome ufficiale Principessa Toshi), nata nel 2001, ben otto anni dopo il matrimonio.

“Quando penso ai giorni che verranno mi sento insicura e penso a quanto potrò essere utile. Vorrei dedicare tutta me stessa al sostegno di Sua Altezza Reale e impegnarmi davvero per la felicità della gente. Vorrei continuare a dedicarmi alla mia salute, in via di miglioramento, e assieme dedicarmi ai doveri che mi attendono”, ha raccontato Masako.

Giappone, abdica l’imperatore Akihito, domani l’incoronazione del suo successore