Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Giappone inizia una nuova era con la successione al trono dell’imperatore Naruhito, si chiama Reiwa: ecco che significa

Immagine di copertina
Un leone marino ha scritto la parola Reiwa, che indica il nome della nuova era che inizia il 1 maggio. Credit: Jiji Press/ Afp

Il 1 maggio 2019 il principe ereditario Naruhito ha preso il posto del padre, l’imperatore Akihito, che ha abdicato. Il neo imperatore Naruhito è stato incoronato nel palazzo reale di Tokyo, dando avvio alla nuova era, Reiwa, che coinciderà con il suo regno.

Il Giappone ha svelato il nome della nuova era lo scorso 1 aprile

La nuova era si chiama Reiwa, ed è formata dalle parole “ordine” e “armonia”. Ad annunciarla è stato il capo di gabinetto giapponese Yoshihide Suga, che in conferenza stampa ha spiegato come pronunciare la parola.

In Giappone la storia è divisa in ere, intervalli di tempo universalmente riconosciute. Si tratta di un elemento importante della storia e della cultura del paese orientale.

La scelta del nome è avvenuta durante una riunione segreta del governo e la parola Reiwa è stata selezionata da una lista presentata da un comitato di esperti.

I due caratteri scelti, ordine e armonia, auspicano “la nascita di una civilizzazione in cui regna un’armonia tra gli esseri, una primavera che arriva dopo l’inverno severo e segna l’inizio di un periodo che straborda di speranza”, ha detto il premier Shinzo Abe.

Per i giapponesi il nome di una nuova era ha un significato profondamente simbolico.

Il metodo, chiamato nengo, si utilizza in Giappone dall’anno che nel calendario gregoriano corrispondente al 645. Di solito il nome viene scelto in tutta fretta alla morte di un imperatore, ma questa volta c’è stato molto tempo, visto che Akihito aveva annunciato la sua abdicazione in favore del figlio già da molto tempo.

Akihito è il primo imperatore giapponese ad abdicare in 200 anni, dai tempi della rinuncia dell’imperatore Kokaku nel 1817.

L’era che si concluderà il prossimo 1 maggio era iniziata nel 1989 e si chiamava Heisei, corrispondente alla salita al trono dell’Imperatore Akihito. Quella ancora precedente, Showa, era durata ben 63 anni, dal 1926 al 1989, sotto l’imperatore Hirohito.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce