Il Principe William si cimenta in pettinature con la figlia Charlotte: il risultato è esilarante

L'erede al trono d'Inghilterra ammette: "Non ho abbastanza capelli per esercitarmi!"

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 8 Mar. 2019 alle 12:55 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:26
0
Immagine di copertina
Il futuro Re d'Inghilterra e la figlia Charlotte

Il Principe William lo ha ammesso senza mezzi termini: “Mi restano pochi capelli, non posso esercitarmi!”. La ‘dura’ verità è venuta fuori durante una visita ufficiale a Blackpool quando, durante un incontro con altri papà, l’erede al trono d’Inghilterra ha rivelato di non essere capace di fare la coda di cavallo alla figlia Charlotte.

La piccola, 3 anni, pare sia piuttosto scalmanata come bambina e raccoglierle i capelli è spesso l’unica soluzione per tenerla un minimo ordinata considerato che è pur sempre una principessa.

“Mai provare a fare una coda di cavallo, è un incubo”: ha riconosciuto il Principe nel bel mezzo di un incontro sull’importanza del rapporto tra genitori e figli. La moglie Kate lo ha incalzato così: “Hai mai provato a fare una treccia? È difficile”.

Tra l’ilarità di tutti i presenti, il figlio primogenito di Carlo e Diana si è difeso: “Posso fare la coda di cavallo a Charlotte, ma questo è tutto”. Pare che il Principe abbia anche ammesso di affidarsi ai tutorial di Youtube per tentare di fare le acconciature alla figlia Charlotte.

C’è da aspettarsi quindi che la messa in piega della piccola Principessa sia compito della madre: padre e Principe è già abbastanza, padre e parrucchiere è decisamente troppo per William.

Leggi ancheKate Middleton vieta alla figlia Charlotte di indossare i pantaloni: ecco perché

Leggi anche: Kate Middleton fa uno strappo al protocollo reale (ma solo per la gioia dei suoi bimbi)

Leggi ancheFamiglia reale britannica: l’albero genealogico e la linea di successione

Leggi anche: Ecco perché il principe William lasciò Kate Middleton nel 2007

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.