Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Il Codacons denuncia Chiara Ferragni, Fedez reagisce: “Mi mancavano”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 28 Set. 2020 alle 11:15 Aggiornato il 28 Set. 2020 alle 11:30
457
Immagine di copertina

Chiara Ferragni denunciata dal Codacons, la reazione di Fedez

Chiara Ferragni torna nel mirino del Codacons: l’influencer è stata denunciata per blasfemia e offesa al sentimento religioso perché, a corredo di un’intervista per Vanity Fair, è apparsa una sua immagine che la raffigurava come la Madonna. Scattata la nuova denuncia, non è tardata ad arrivare la reazione del marito Fedez, che ha semplicemente scritto: “Mi mancavano”. Ricordiamo, infatti, i trascorsi tra i Ferragnez e il Codacons (soprattutto in occasione del Festival di Sanremo). Ma, in un’altra storia Instagram, Fedez ha ricondiviso il tweet di Guido Crosetto, dove si critica il gesto del Codacons: “Il Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per blasfemia. Ricordavo che il Codacons si occupasse di tutelare i consumatori, poi ho capito che serviva a far pubblicità a chi lo gestiva. C’è però un limite. Ha preso di mira Fedez e Ferragni per avere più share. Ma ormai è stalking”. E qui Fedez aggiunge “Amen. Passo e chiudo”.

Perché Chiara Ferragni è stata denunciata dal Codacons?

Facciamo un passo indietro: la settimana scorsa, è uscita un’intervista di Chiara Ferragni su Vanity Fair. A corredo dell’intervista, è stata realizzata un’immagine che raffigura l’influencer come una moderna Madonna con bambino, dipinta da Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato. Il Codacons ha quindi mosso azioni legali nei confronti della Ferragni: “resentiamo un esposto alla Procura della Repubblica e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini affinché intervengano su quella che non è una provocazione, ma una grave mancanza di rispetto per i cristiani, per l’intero mondo religioso e per l’arte in genere. L’immagine che raffigura la Ferragni nei panni di una moderna Madonna con bambino dipinta da Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato sfrutta la figura della Madonna e la religione a scopo commerciale, essendo noto come la Ferragni sia una vera e propria ‘macchina da soldi’ finalizzata a vendere prodotti, sponsorizzare marchi commerciali e indurre i suoi follower all’acquisto di questo o quel bene”.

Leggi anche:

1. Chiara Ferragni, la dura risposta al Codacons che non la vuole a Sanremo 2020 / 2. Chiara Ferragni al Festival di Sanremo? Il Codacons indignato: “Facciamo causa alla Rai” / 3. Continua la guerra tra Fedez e il Codacons, il cantante riceve l’atto giudiziario

457
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.