Coronavirus:
positivi 13.303
deceduti 34.945
guariti 194.579

Sri Lanka, le prime immagini dopo le esplosioni

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 21 Apr. 2019 alle 10:05 Aggiornato il 21 Apr. 2019 alle 10:06
655

Nella mattina del 21 aprile si sono registrate diverse esplosioni nella capitale dello Sri Lanka contro chiese e hotel di lusso.

>>Esplosioni in Sri Lanka: almeno 129 morti | Ultime notizie

Secondo quanto riportato da fonti locali i morti sono almeno 130, ma il numero è destinato ad aumentare. Tra i morti anche nove stranieri: la Farnesina si è messa i moto per capire se sono rimasti coinvolti anche italiani.

Intanto il Governo dello Sri Lanka si è riunito per decidere come procedere e organizzare i soccorsi e le prossime mosse.

Subito dopo l’attacco il ministro dello Sri Lanka per le Riforme economiche, Harsha de Silva, ha scritto su Twitter: “Per favore restate in casa. Ci sono molte vittime, inclusi stranieri”.

“Scene orribili, ho visto arti amputati sparsi dappertutto, le squadre di emergenza sono state inviate in tutti i luoghi. (…) Abbiamo portato molte vittime in ospedale, speriamo di aver salvato molte vite”, ha poi aggiunto il ministro.

Le chiese colpite dagli attacchi sono Sant’Antonio a Colombo; San Sebastiano a Negombo (30 chilometri dalla capitale); una terza chiesa a Batticaloa (250 chilometri a est della capitale). Un’esplosione si è registrata anche a Katuwapitiya e un’altra a Katana, nell’ovest dello Sri Lanka.

Dopo ore dagli attacchi, nessuno ha ancora rivendicato il gesto che ha insanguinato la Pasqua nel paese.

655
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.