Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Vaccini: il patto tra Draghi, Merkel e Macron per cambiare marcia in Europa

Immagine di copertina

Vaccini, il patto tra Draghi, Merkel e Macron

La governance europea della campagna vaccinale impone un cambio di passo: in Italia le somministrazioni restano arenate su numeri ancora troppo bassi rispetto alla velocità con cui si muove il virus e a quella con cui gli altri Paesi, dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti, stanno procedendo. E la situazione non è diversa nel resto dell’Unione Europea.

Per questo Italia, Francia e Spagna, in occasione del Consiglio Europeo in programma giovedì prossimo, lavoreranno per presentare alla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nuove regole e principi da seguire nelle contrattazioni future. Un patto per incalzare l’Unione Europea e monitorare il suo operato.

Quali sono stati gli errori commessi in passato? Una certa timidezza nella contrattazione con i colossi farmaceutici produttori dei vaccini e troppa preoccupazione per le possibili critiche e polemiche da parte dei singoli Stati Membri. Così l’efficienza e l’effettivo raggiungimento degli obiettivi – vaccinare quante più persone possibili il più velocemente possibile – sono passati in secondo piano.

E mentre gli Stati Uniti hanno superato le 100milioni di dosi somministrate, l’Unione Europea resta il fanalino di coda nonostante il sistema di welfare e l’università del sistema sanitario nazionale. Entro giovedì Mario Draghi, Emmanuel Macron e Angela Merkel, come anticipa Repubblica, “formuleranno le proprie aspettative e illustreranno le proprie indicazioni alla presidente della Commissione”.

È stata soprattutto la sua azione a non essere giudicata “all’altezza della situazione” nella definizione dei contratti e nelle trattative per reclamarne il rispetto e l’ampliamento. Ma se prima l’asse trainante dell’Ue era quella franco-tedesca, ora è Mario Draghi che cercherà di imporre un’accelerazione a Bruxelles insieme a Merkel e Macron, superando le possibili resistenze della cancelliera tedesca: von der Leyen resta espressione della Germania, nonostante i rapporti tra le due non siano più quelli di una volta.

E ora i tre leader sono in contatto costante. L’idea è quella di “affiancare e coadiuvare il “governo” dell’Ue nelle decisioni e nelle operazioni che concernono la battaglia contro il Coronavirus”. Sul tavolo del summit di giovedì dovrà esserci un patto ancora più stringente

Leggi anche: 1. Vaccini, campagna ancora a rilento: questa settimana solo 200mila somministrazioni al giorno 2. AstraZeneca: perché è stato sospeso un vaccino sicuro? Populismo, interessi economici, Brexit: tutte le ipotesi (di Luca Serafini); 3. Draghi a TPI: “Sospendere AstraZeneca? Nessun errore. Non ho agito per interessi tedeschi”. Ma non spiega | VIDEO; 4. Draghi dice che il figlio ha fatto l’AstraZeneca in Uk, ma non spiega perché lui l’ha sospeso in Italia (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza