Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Usa, vandali si mischiano alle proteste e saccheggiano i negozi di New York | VIDEO

Usa, vandali si mischiano alle proteste e saccheggiano i negozi di New York | VIDEO

Un Apple Store di Philadelphia è stato letteralmente svuotato, a Seattle le vetrine di Nordstrom, catena di grande distribuzione, sono state distrutte. Sono video impressionanti quelli che gli utenti hanno caricato su Twitter per documentare la violenza che sta succedendo oggi negli Stati Uniti. Ma i negozi di lusso e alta moda come Gucci, Balenciaga, Chanel ed Hermes, in particolare nelle zone ricche di Beverly Hills a Los Angeles e SoHo a New York, sono stati i bersagli principali dei saccheggi iniziati in questi giorni da centinaia di “manifestanti” che, con la scusa delle proteste, svuotano i negozi. Arrivano con le valigie e l’obiettivo è tornare a casa firmati da testa a piedi. I protagonisti dei disordini e delle violenze scoppiate negli scorsi giorni che hanno distrutto vie intere e causato enormi danni sono molti gli uomini ma, soprattutto, moltissime donne. E i bersagli non sono stati solo le grandi firme e i centri commerciali: anche le piccole imprese e i negozi a conduzione famigliare non sono certo state risparmiate.

I saccheggiatori hanno molto poco a che vedere con le proteste scoppiate dopo la morte di George Floyd, e che ormai da una settimana stanno continuando nel Paese. Di politico non hanno nulla, non fanno parte del movimento Black Lives Matter e di questioni sociali e razziali hanno appreso solo qualche rudimento, utilizzato quando conviene per urlare qualche insulto al poliziotto di turno. Intanto però i negozi di grandi città come New York, a pochi giorno dall’apertura dopo due mesi di fermo, hanno dovuto nuovamente bloccare le attività. E mentre la pandemia di Coronavirus non ha causato il saccheggio dilagante che molti si aspettavano potesse causare, il vandalismo è scoppiato a seguito delle proteste per l’ingiustizia razziale di polizia e sistema nei confronti della popolazione nera.

Leggi anche: 1. “Papà ha cambiato il mondo”: il video che commuove della figlia di George Floyd /2. La figlia di 6 anni di George Floyd: “Mi manca il mio papà, giocava sempre con me. Da grande voglio diventare medico per aiutare gli altri”/3.Gli fanno una domanda su Trump: Trudeau resta 20 secondi in silenzio | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità