Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa, respinta causa dei repubblicani per costringere Pence a ribaltare voto. Sfuma il tentativo di Trump

Immagine di copertina
A sinistra Mike pence, a destra Donald Trump. Credit: Ansa

Il tentativo del presidente uscente Donald Trump di ribaltare il risultato del voto delle presidenziali sfuma sempre di più. Un giudice federale del Texas ha infatti respinto la causa del deputato repubblicano Louie Gohmert e di altri compagni di partito dell’Arizona per costringere il vicepresidente Usa Mike Pence a cambiare i voti del collegio elettorale quando il 6 gennaio presidierà la sessione del Congresso chiamata a ratificare l’esito delle elezioni. Lo riportano i media statunitensi.

Secondo il giudice Jeremy Kernodle, i promotori dell’iniziativa non hanno titolo per l’azione legale. Anche lo stesso Pence si era opposto all’istanza. L’obiettivo dei repubblicani era di ribaltare l’esito delle elezioni presidenziali utilizzando accuse infondate di frode di massa e sostenendo che il presidente eletto Joe Biden avesse vinto illegalmente.

Leggi anche: 1. Trump concede la grazia ai suoi ex collaboratori Manafort e Stone. Graziato anche il padre di Jared Kushner /2. Cosa succede se Trump si rifiuta fisicamente di lasciare la Casa Bianca dopo il giuramento di Biden? /3. I numeri in Congresso e l’America che non gli crede: la vera sfida di Biden inizia adesso

Ti potrebbe interessare
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Ti potrebbe interessare
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Esteri / L’incredibile storia dell’ospite indesiderato del New Yorker Hotel
Esteri / Da Gaza a Taiwan, Francesco Maringiò a TPI: “Vi spiego com’è il mondo visto dalla Cina”
Esteri / Reportage TPI: Belfast è lo specchio del conflitto in Medio Oriente
Esteri / L’eterno conflitto tra Israele e Palestina in Medio Oriente
Esteri / Nessuno vuole davvero scaricare Putin: il sospetto di Zelensky che spaventa gli Usa
Esteri / La macchina da guerra dell’intelligenza artificiale che ha aiutato Israele a distruggere Gaza
Esteri / Ilaria Salis è libera, tolto il braccialetto elettronico