Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Proteste in Usa, ultime notizie. Cuomo: “Se avete manifestato, fate il test per il Covid”. Il ministro della Giustizia difende uso della forza

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 5 Giu. 2020 alle 07:47 Aggiornato il 5 Giu. 2020 alle 14:12
2
Immagine di copertina
Credits: EPA/JOHN G. MABANGLO

Usa, proteste per la morte di George Floyd: ultime notizie

NEWS PROTESTE USA – Continuano negli Stati Uniti le proteste per la morte di George Floyd, il 46enne afroamericano morto in circostanze sospette durante un controllo di polizia lo scorso 25 maggio a Minneapolis. Ieri, proprio nella città del Minnesota, si è svolta la prima delle celebrazioni funebri per ricordare l’afroamericano. In alcune città la protesta si è placata: a Los Angeles, ad esempio, è stato anche eliminato il coprifuoco. Nel frattempo, tutti i poliziotti coinvolti sono stati arrestati: oltre Dereck Chauvin, l’agente che teneva il ginocchio sul collo di Floyd, ora anche Thomas Lane, Tou Thao e J. Alexander Kueng sono ora in carcere. Di seguito le ultime notizie aggiornate in tempo reale.

MORTE GEORGE FLOYD, PROTESTE USA – DIRETTA 

Texas, studente ferito alla testa da proiettili di gomma – In Texas uno studente universitario nero, Justin Howell, che è stato colpito in testa da proiettili di gomma “meno letali” sparati dalla polizia durante una protesta. Adesso è in condizioni critiche in ospedale, secondo il fratello, Joshua Howell, citato dalla Cbs. “Howell è ricoverato in ospedale con una frattura del cranio e danni cerebrali e suo fratello non può vederlo di persona a causa della pandemia di Coronavirus”, dice la tv. Il New York Times riferisce che il fratello del ferito, Joshua Howell dice che la polizia ha continuato a sparare proiettili di beanbag ai paramedici volontari mentre cercavano di portare suo fratello al sicuro.

Decima notte di proteste negli Usa, stavolta senza scontri – La decima notte di proteste per l’uccisione di George Floyd, si è svolta in modo relativamente tranquillo. Le proteste sono riprese dopo la commemorazione a Minneapolis, dove la famiglia ha condannato la “pandemia di razzismo e discriminazione”. Le amministrazioni di Los Angeles e Washington hanno tolto il coprifuoco, rimasto in vigore a New York e in altre città. Nella metropoli californiana, le poteste sono state massicce ma si sono svolte senza incidenti. A New York, migliaia di persone si sono radunate pacificamente nel pomeriggio a Cadman Plaza a Brooklyn per ricordare Floyd. Più tardi, decine di manifestanti si sono riuniti al Washington Square Park di Manhattan, mentre la polizia osservava con attenzione dalla periferia. Altre centinaia di persone hanno attraversato il ponte di Brooklyn in un’enorme manifestazione di lutto per Floyd.

Il ministro della Giustizia difende l’uso della forza contro manifestanti – Il ministro della Giustizia americano, William Barr, ha difeso l’uso della forza lunedì scorso contro i manifestanti pacifici che si trovavano fuori dalla Casa Bianca, negando che ci fosse la necessità di ‘sgomberare il campo’ per permettere al presidente americano, Donald Trump, di recarsi nella vicina chiesa e farsi riprendere con la Bibbia in mano. Commentando per la prima volta l’episodio, che ha suscitato profonda indignazione tra attivisti, politici democratici e leader religiosi, Barr ha sostenuto che la decisione di disperdere la folla è stata presa perché i manifestanti stavano “diventando sempre più turbolenti”. “Non c’era nessuna correlazione tra il nostro piano tattico di spostare il perimetro (della manifestazione) e la visita del presidente in chiesa”.

L’appello di Cuomo: “Se eravate alle proteste per Floyd, fate il test per il Covid” – Se avete partecipato alle proteste contro l’uccisione di George Floyd da parte della polizia, fatevi il test sul Coronavirus. E’ l’appello lanciato dal governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, che teme la diffusione del Covid durante le manifestazioni di piazza che vanno avanti nelle principali città Usa ormai da 10 giorni.

Los Angeles, manifestazioni tranquille: tolto il coprifuoco – Tolto il coprifuoco nella contea di Los Angeles, le manifestazioni contro l’uccisione di George Floyd si stanno svolgendo in maniera calma e ordinata. Lo sceriffo della contea di Los Angeles Alex Villaneuva ha spiegato in una nota: “Sulla base dell’attuale consapevolezza della situazione e del recente modello di azioni pacifiche da parte dei manifestanti, il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles non applicherà più il coprifuoco”, ha scritto Villanueva. “Altre giurisdizioni sono libere di prendere le proprie decisioni”.

Il rapper Kanye West dona 2 milioni e paga istruzione della figlia di Floyd – Kayne West ha fatto una donazione di due milioni di dollari per sostenere le famiglie di George Floyd, Ahmaud Arbery e Breonna Taylor. Lo ha riferito la Cnn, aggiungendo che West ha fatto sapere che coprirà interamente le spese del college per Gianna Floyd, la figlia di 6 anni dell’afroamericano, la cui morte per mano della polizia a Minneapolis ha scatenato un’ondata di proteste e violenze in tutti gli Stati Uniti (Qui tutti i dettagli).

Funerali Floyd, tutti in piedi per 8 minuti e 46 secondi – Tutti in piedi per 8 minuti e 46 secondo al memoriale di Minneapolis per George Floyd, l’afroamericano ucciso dalla polizia. Raccogliendo l’appello del reverendo Al Sharpton durante il suo sermone, tutti resteranno in piedi per il tempo che Floyd è stato bloccato a terra dagli agenti prima di morire.

Leggi anche: 1. “Il gigante buono”: chi era l’afroamericano morto soffocato dalla polizia negli Usa / 2. George Floyd, l’autopsia indipendente smentisce quella delle autorità: “Morto per asfissia” / 3. Usa, quei poliziotti che si uniscono alle proteste: “Marciamo insieme” | VIDEO / 4. Essere un nero in America è ancora una sentenza di morte (di V. Montaccini)

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.