Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Un uomo legato ad ambienti islamici è stato arrestato per le esplosioni di Dortmund

Gli appartamenti di due sospettati legati all'islam sono stati perquisiti e uno dei due è stato arrestato

Di TPI
Pubblicato il 12 Apr. 2017 alle 14:12 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:07
0
Immagine di copertina

Il pubblico ministero federale tedesco ha annunciato che un uomo è stato arrestato in merito alle esplosioni avvenute l’11 aprile vicino all’autobus della squadra del Borussia Dortmund.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

Il sospetto, secondo quanto riferito dal pubblico ministero, avrebbe legami con l’islamismo. A dirlo è stata la portavoce della procura federale tedesca, Frauke Köhler. Secondo la la Dpa e i quotidiani Express e Koelner Stadt-Anzeiger l’uomo arrestato è un 25enne iracheno di Wuppertal. Il secondo sospettato è un 28enne tedesco di Froendenberg, una città a una ventina di chilometri da Dortmund. Entrambi appartengono agli ambienti islamici del Nordreno-Vestfalia (la regione di Dortmund) e sono accusati di essere vicini allo Stato islamico, scrivono Express e Koelner Stadt-Anzeiger.

Nel mirino degli inquirenti ci sono due sospetti, appartenenti ad ambienti islamici. Gli appartamenti di entrambi sono stati perquisiti, uno dei due è stato arrestato, ha aggiunto la portavoce. La procura sta verificando ora se chiedere un mandato d’arresto contro di lui.

Secondo la procura federale, gli ordigni esplosi ieri a Dortmund vicino l’autobus del Borussia contenevano delle punte metalliche. Una di queste si è conficcata nel poggiatesta di uno dei sedili del bus. “Per questo possiamo dire per fortuna che non è successo nulla di più grave”, ha affermato la portavoce. Gli ordigni avevano una capacità esplosiva di oltre 100 metri. Proseguono le analisi per chiarire il tipo di innesco e di esplosivo utilizzati.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.