Covid ultime 24h
casi +20.884
deceduti +347
tamponi +358.884
terapie intensive +84

Covid, stretta dell’Ue contro le varianti. Bruxelles avverte: “Servono nuovi lockdown”

Zone "rosso scuro" e stop ai viaggi non essenziali: le nuove misure Ue

Di Anna Ditta
Pubblicato il 22 Gen. 2021 alle 09:31
126
Immagine di copertina
La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. Credit: EPA/JOHANNA GERON

L’Ue chiede lockdown più rigidi, dice stop ai viaggi non essenziali e istituisce zone “rosso scuro” con test obbligatori alla partenza e quarantena all’arrivo, ma lascia aperte le frontiere interne. È questo l’esito del summit in teleconferenza sulla pandemia di Covid-19 che si è tenuto ieri sera tra capi di Stato e di governo dell’Unione europea.

L’incontro è arrivato poco dopo l’allarme dell’Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, sulla diffusione delle varianti del virus all’interno dell’Unione. L’Ecdc infatti ha rivisto il livello di rischio portandolo a “molto alto”.

Misure più rigorose contro le varianti

Al momento le varianti sotto osservazione sono quella britannica, quella sudafricana e quella brasiliana, che non è ancora stata individuata in Europa. L’Ecdc ha invitato i governi ad attivare i laboratori per il sequenziamento del virus, migliorare il tracciamento dei contatti, accelerare le vaccinazioni.

Ha chiesto inoltre di rinforzare le misure restrittive e impedire i viaggi non essenziali, una  richiesta arrivata anche dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, che in caso contrario aveva preannunciato la possibile chiusura delle frontiere.

Ue: nuovi lockdown, zone rosso scuro e stop ai viaggi non essenziali

Proprio a causa della preoccupazione per la diffusione delle varianti, durante il vertice i leader hanno evocato nuovi lockdown generalizzati. “Bisogna mantenere o rinforzare le misure restrittive”, ha affermato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

Dietro la spinta di Merkel, ma anche del presidente francese Emmanuel Macron, i leader europei hanno deciso l’introduzione di test obbligatori alla partenza e quarantena all’arrivo per chi viaggerà da aree ad alto rischio, che verranno identificate con una nuova colorazione, rosso scuro.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

“Abbiamo previsto delle zone ‘rosso scuro’ dove la circolazione del virus è molto alta e crediamo che per queste zone serviranno delle restrizioni di viaggio che possono essere test e quarantena”, ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in conferenza stampa al termine del video summit.

Nuove misure restrittive saranno adottate inoltre per limitare i viaggi non essenziali all’interno dell’Unione. Michel ha dichiarato che i leader sono “totalmente convinti della necessità di mantener le frontiere Ue aperte per mantenere il funzionamento del mercato interno” ma “per i viaggi non essenziali occorre prevedere restrizioni, e ci mobiliteremo per coordinamento su questo punto”.

Dalla riunione dei leader inoltre è arrivato il via libera al mutuo riconoscimento dei test rapidi tra partner europei, una premessa necessaria per eventuali check ponti medici ai confini interni. È stata respinta invece l’idea di un passaporto vaccinale per viaggiare tra gli Stati membri, proposta dal primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis e sostenuta da Spagna e Malta.

Accelerare con le vaccinazioni

I leader Ue concordano sulla necessità di accelerare le vaccinazioni e appoggiano la proposta della Commissione di vaccinare il 70 per cento della popolazione entro l’estate, purché le aziende rispettino i tempi di consegna delle dosi in base agli impegni presi. “I vaccini devono essere distribuiti nello stesso momento e pro quota, in base alla popolazione”, ha ricordato il presidente Michel. La Germania ieri ha aperto ad accordi sulla produzione e sull’uso del vaccino russo Sputnik V se sarà approvato dall’Ema. Per il momento, solo l’Ungheria ha già dato semaforo verde.

Leggi anche: 1. Dpcm, tutte le risposte del governo alle Faq su seconde case, partner lontani e riunioni condominiali /2. Vaccini, da oggi la Regione Lazio sospende prime somministrazioni per i ritardi di Pfizer /3. Come leggere i dati Covid: perché dobbiamo tenere d’occhio Friuli, Piemonte ed Emilia-Romagna 

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

126
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.