Me

Siria: il presidente Erdogan incontrerà il vicepresidente degli Stati Uniti Pence

Lo riporta l'emittente britannica Skynews

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 16 Ott. 2019 alle 13:31 Aggiornato il 16 Ott. 2019 alle 15:55
Immagine di copertina

Turchia: Erdogan incontrerà Pence per discutere della Siria

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che domani non incontrerà il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence per discutere un cessate il fuoco nella Siria nordorientale perché intende parlare solamente con il presidente statunitense Donald Trump. “Non incontrerò la delegazione americana in Turchia, di cui fa parte il vicepresidente Mike Pence. Incontreranno le loro controparti. Quando verrà Trump, incontrerò lui”, ha dichiarato rispondendo a una domanda della tv britannica Sky News nei corridoi del Parlamento di Ankara.

Della delegazione Usa che avrebbe dovuto incontrare Erdogan ad Ankara fanno parte anche il segretario di Stato Mike Pompeo, il consigliere per la Sicurezza nazionale Robert O’Brien e l’inviato di Trump per la Siria e la Coalizione anti-Isis James Jeffrey.

Nelle prime ore del pomeriggio è arrivata la smentita del responsabile della comunicazione della presidenza turca, che ha rettificato quanto dichiarato da Erdogan, confermando che l’incontro con Pence si terrà domani come previsto.

Ieri sera, Erdogan ha assicurato ai media locali che non intende dichiarare alcun cessate il fuoco, come richiestogli invece da Trump e ha inoltre dichiarato di non essere certo di volersi recare in visita alla Casa Bianca il prossimo 13 novembre “perché i discorsi” fatti in questi giorni sono stati “irrispettosi verso la Turchia”.

Il presidente turco ha invece accettato di recarsi a Mosca nei prossimi giorni dopo l’invito di Vladimir Putin, che in questi giorni ha dichiarato di voler evitare un conflitto diretto tra la Turchia e la Siria.

Siria, ultime notizie | Prosegue l’offensiva della Turchia contro i curdi, Putin ha invitato Erdogan a Mosca