Me

Guerra in Siria, Pence annuncia un cessate il fuoco: “Tregua di 120 ore per il ritiro dei curdi”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 17 Ott. 2019 alle 20:09 Aggiornato il 17 Ott. 2019 alle 20:10
Immagine di copertina
Erdogan e Pence a Ankara Credit: Twitter

Guerra in Siria, Pence annuncia un cessate il fuoco: “Tregua di 120 ore per il ritiro dei curdi”

Il vice presidente Usa Mike Pence annuncia un cessate il fuoco per l’offensiva della Turchia in Siria. Turchia e Stati Uniti hanno raggiunto infatti un accordo per 120 ore di tregua in cui gli Usa favoriranno l’evacuazione dei combattenti curdi dalla zona di sicurezza concordata con Ankara. Il vicepresidente americano Pence l’ha dichiarato dopo l’incontro con Erdogan tenutosi il 17 ottobre ad Ankara.

La Turchia terminerà “totalmente” la sua offensiva militare in Siria solo dopo il ritiro dei combattenti curdi dalla zona di sicurezza di circa 30 km concordata con il presidente Erdogan.

La Turchia otterrà una zona di sicurezza concordata con gli Usa di circa 32 km (20 miglia) oltre il suo confine con la Siria. Sempre secondo quanto riportato da Pence, “le sanzioni imposte dagli Usa alla Turchia per l’offensiva in Siria stanno tolte appena il cessate il fuoco diventerà permanente”.

Il bilancio della guerra

Sul campo di battaglia, il bilancio dei miliziani curdi neutralizzati è arrivato a 637 “senza vittime civili”. Cifre che non tornano per l’Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo cui sono almeno 71 i civili uccisi, tra cui 21 bambini. Gli sfollati sono oltre 300 mila. L’esercito di Damasco, nel frattempo, rivendica il controllo delle basi nel Nord-Est abbandonate dagli americani.

TPI ha sul campo l’inviata speciale Benedetta Argentieri che da lì documenta tutto quello che sta accadendo nel Rojava a danno dei curdi, violentemente attaccati da Erdogan.

Leggi anche:

La guerra della Turchia contro i curdi in Siria: tutta la storia in versione breve, media e lunga

Caro Pd, perché sostieni ancora l’ingresso della Turchia in Europa?

L’intervista di TPI alla deputata Pd Lia Quartapelle: “Chiederemo il ritiro del contingente Nato dalla Turchia”

Siria, parla a TPI la Ong italiana colpita dall’esercito turco: “Le bombe di Erdogan ci stanno distruggendo”

Altro che difendere i curdi, Putin vuole prendersi il Medio Oriente (di Giulio Gambino)

Armi alla Turchia: il governo dice nì (di Giulio Gambino)

Chi sono i curdi e perché non sono mai riusciti ad avere uno loro Stato