Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Turchia ritira la proposta di legge sulla depenalizzazione dello stupro su minori

Immagine di copertina

La controversa iniziativa avrebbe aperto al matrimonio riparatore tra lo stupratore e la sua vittima minorenne, ma aveva scatenato diffuse proteste

Il primo ministro turco Binali Yildirim ha deciso di ritirare una controversa proposta di legge che avrebbe assolto gli uomini accusati di stupro su minori se avessero sposato le proprie vittime.

Il governo ha preso questa decisione alla vigilia del dibattito parlamentare, rispondendo alle proteste della società civile e alla condanna della comunità internazionale.

La norma avrebbe consentito la scarcerazione di uomini colpevoli di aggressione sessuale nei confronti di minori e legittimato tale atto nel caso non fosse stato commesso con la forza o con le minacce. 

Inoltre, sarebbero cadute tutte le responsabilità penali laddove si fosse ricorso al cosiddetto “matrimonio riparatore” con la vittima. 

L’età legale per contrarre il matrimonio in Turchia è fissata a 18 anni, ma le unioni precoci sono una pratica assai diffusa, soprattutto nel sudest del paese. 

La proposta, varata dal partito conservatore di ispirazione religiosa al governo Akp, ha scatenato le ire dei gruppi d’opposizione, di numerose celebrità nazionali e perfino di un’associazione no profit la cui vice presidentessa è la figlia del presidente Recep Tayyip Erdogan.

— LEGGI ANCHE: LA TURCHIA VUOLE INTRODURRE UNA NORMA PER DEPENALIZZARE I REATI SESSUALI COMPIUTI SUI MINORI

Ti potrebbe interessare
Esteri / Conflitto tra Israele e Hamas: "I bambini di Gaza pagano il prezzo più alto: 9 morti e 43 feriti"
Esteri / La campagna del governo cinese per impedire alle donne musulmane dello Xinjiang di avere figli
Esteri / Per la prima volta una donna alla guida del Washington Post: la nuova direttrice è Sally Bazbee
Ti potrebbe interessare
Esteri / Conflitto tra Israele e Hamas: "I bambini di Gaza pagano il prezzo più alto: 9 morti e 43 feriti"
Esteri / La campagna del governo cinese per impedire alle donne musulmane dello Xinjiang di avere figli
Esteri / Per la prima volta una donna alla guida del Washington Post: la nuova direttrice è Sally Bazbee
Esteri / Cipro, peschereccio italiano speronato da barche turche
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, dal fiume Gange riaffiorano cadaveri: “Sono vittime del Covid”
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”