Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Trump, il medico personale: “Ha continuato a migliorare”. Possibili dimissioni domani

“Il presidente ha continuato a migliorare”: lo ha detto Sean Conley, il medico personale di Donald Trump, dando un aggiornamento sulle sue condizioni sanitarie, all’esterno del Walter Reed Military Medical Center. Trump ha iniziato una terapia con il dexamethasone, uno steroide per prevenire le infiammazioni. I medici assicurano che Trump continua a migliorare ed è senza febbre da quando è arrivato in ospedale, venerdì sera.

Il medico personale di Trump ha detto che ha subito 2 cali transitorie nella ossigenazione del polso da quando si è ammalato. Il presidente potrebbe essere dimesso già domani, se le sue condizioni continuano a migliorare.

“Dall’ultima volta che abbiamo parlato, il presidente ha continuato a migliorare. Come per qualsiasi malattia, ci sono frequenti alti e bassi nel corso del tempo”, ha spiegato il suo medico personale, Sean Conley. “Nel corso della sua malattia, il presidente ha avuto due episodi di cali transitori della sua saturazione di ossigeno. Abbiamo discusso le ragioni e se saremmo dovuti intervenire. È stata una scelta del team… iniziare con il dexamethasone”.

“È andato in giro. Il nostro programma per oggi è di farlo mangiare e bere, farlo alzare dal letto”, ha spiegato un altro dei medici, Brian Garibaldi. “Se continua ad apparire e a sentirsi bene come oggi, la nostra speranza è di pianificare una dimissione già domani verso la Casa Bianca dove potrà continuare le sue cure”.

Il video di Trump dall’ospedale: “Sto meglio”

“Sono venuto al Walter Reed perché non mi sentivo tanto bene, ma ora mi sento molto meglio e penso di tornare presto per proseguire la campagna elettorale ma il vero test sarà nei prossimi giorni”: Donald Trump cerca di rassicurare gli americani, dopo le contrastanti notizie sulla sua salute, in un video girato nell’ospedale militare Walter Reed – dove è ricoverato per il Covid-19 – e postato su Twitter.

“Le terapie che sto assumendo e altre che arriveranno sono miracolose”, ha detto il presidente parlando dal Walter Reed Hospital dove è ricoverato da ieri con il Covid. “Comincio a sentirmi bene, credo che il vero test sarà nei prossimi giorni, vedremo cosa succederà nei prossimi due giorni”.

Il medico: “Non è ancora fuori pericolo”

Poco dopo però arriva un aggiornamento del medico della Casa Bianca, Sean Conley: siamo “cautamente ottimisti ma non è ancora fuori pericolo”. Il decorso di Trump “procede bene, con sostanziali miglioramenti. Ma non è ancora fuori pericolo, l’equipe che lo segue è cautamente ottimista”, ha detto Conley per il bollettino medico

“La campagna elettorale deve continuare”

In camicia bianca, senza cravatta e giacca blu, seduto a un tavolo con alle spalle la bandiera americana e il vessillo presidenziale, Trump ha voluto ringraziare “gli americani e i leader di tutto il mondo che hanno manifestato la loro solidarietà”. “Non mi sentivo molto bene” ha detto il Presidente in apertura del suo messaggio, “ora sto molto meglio, devo tornare in pista al più presto perché abbiamo del lavoro da fare. Abbiamo fatto grandi cose finora, ma altre sono da fare per rendere l’America di nuovo grande”.

Trump nel video afferma che non aveva “altra scelta” che rischiare di esporsi al virus. Il presidente spiega che non poteva isolarsi nella Casa Bianca, non vedere e non parlare con nessuno. “Questa è l’America, questi sono gli Stati Uniti, siamo il più grande e il più potente Paese del mondo”, ha proseguito, sostenendo che “un vero leader deve affrontare i problemi”.

Leggi anche: 1. Conte: “Proporremo la proroga dello stato d’emergenza fino a gennaio 2021” / 2. Il presidente Usa Donald Trump e la first lady Melania positivi al Covid-19: “Siamo in quarantena, ce la faremo” / 3. Fino a ieri ha sbeffeggiato il Coronavirus ora Trump (positivo) si affida alla scienza / 4. Coronavirus, isolati due super anticorpi in grado di bloccarlo: lo studio /

5. Recovery Fund, Conte si affida a Merkel per mediare con Orban. Mes rinviato a dicembre / 6. Pregliasco a TPI: “Vaccinare contro l’influenza i bambini può ridurre la mortalità negli adulti” / 7. Coronavirus, in Italia si riduce la letalità, ma preoccupano i contagi al Sud: lo studio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico