Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Tredicenne fa il bagno al lago: muore dopo un mese a causa di un’ameba mangia cervello

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 15 Set. 2020 alle 08:00
227
Immagine di copertina

Tredicenne fa il bagno al lago: muore a causa di un’ameba mangia cervello

Muore a causa di un’ameba mangia cervello, entrata nel suo organismo dopo aver fatto un bagno in un lago: è quanto accaduto negli Stati Uniti a un tredicenne. La vicenda risale a circa un mese fa, ma è stata resa nota solamente ora dai genitori dell’adolescente, i quali hanno raccontato la vicenda affinché una cosa simile non accada ad altre persone. Secondo quanto ricostruito, Tanner Lake Wall, questo il nome della giovane vittima, si trovava in campeggio in Florida quando ha fatto un bagno in un lago. Qui, un’ameba mangia cervello, la Naegleria Fowleri, gli è entrato nel naso, attaccando il suo organismo.

In breve tempo, infatti, il tredicenne ha iniziato ad accusare mal di testa, nausea e vomito. Ricoverato in ospedale, i medici inizialmente hanno pensato a una banale influenza. Con il perdurare dei sintomi, però, i genitori del ragazzo hanno deciso di avvalersi di un’altra diagnosi e hanno portato il figlio presso l’ospedale di Gainsville dove gli è stata diagnosticata una meningoiencefalite amebica primaria, una patologia per la quale non esiste una cura. Dopo quasi un mese di atroci sofferenze, infatti, Tanner è morto.

Leggi anche: 1. Ragazza di 10 anni fa il bagno in un fiume e contrae l’ameba mangia cervello / 2. Un uomo fa il bagno in un parco acquatico e contrae un’ameba che gli mangia il cervello / 3. Infettato dall’ameba mangia-cervello, Fabrizio è morto a 29 anni

227
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.