Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Algeria una pagina Facebook nascondeva una rete di traffico di migranti

Immagine di copertina

Undici persone sono state arrestate

Dall’esterno sembrava una pagina Facebook come le altre, in cui si parlava di cultura, di religione e di viaggi. In realtà si trattava soltanto di una copertura. Dietro, infatti, si celava una rete ben organizzata che gestiva un traffico di migranti. È accaduto in Algeria.

Secondo quanto riportato dal portale Ennahar (un’emittente televisiva in lingua araba), si è occupata del caso la squadra specializzata nei reati online della polizia di Orano, nel nord ovest dell’Algeria. Proprio indagando sui profili social, gli agenti sono riusciti a fermare e a interrogare un sospetto.

Durante l’interrogatorio, la persona ha svelato gli altri volti che componevano l’articolata rete di traffico internazionale: sette erano cittadini di origine marocchina e altri quattro provenivano dall’Algeria. Le undici persone sono state tutte arrestate.

Il compito dei trafficanti era quello di organizzare, via Facebook, i viaggi dei migranti, in mare, dalle coste algerine a quelle spagnole.

Algeria, otto neonati morti nell’incendio di un ospedale

Senza gli immigrati l’economia italiana crollerebbe: ogni anno producono il 9% del Pil. Il rapporto della fondazione Leone Moressa

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte