Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Sudan, ancora stallo nei colloqui per la formazione di un governo

Immagine di copertina
Credit: Stringer / Anadolu Agency

Falliti per il secondo giorno consecutivo i tentativi di trovare un accordo sulla composizione di un esecutivo di transizione

Ancora stallo in Sudan. Sono falliti per il secondo giorno consecutivo i tentativi di trovare un accordo su un governo condiviso tra il Consiglio militare di transizione, creato dopo la destituzione dell’ex presidente Omar al-Bashir avvenuta lo scorso 11 aprile, e i gruppi di opposizione.

Il Consiglio e la Dichiarazione di libertà e forze di cambiamento (DFCF) hanno concordato una transizione di tre anni prima delle elezioni ma sono rimasti bloccati sulla composizione del Consiglio, che dovrebbe gestire gli affari correnti del paese e condurlo verso nuove elezioni.

“Consapevoli della nostra responsabilità storica, lavoreremo per raggiungere un accordo urgente che soddisfi le aspirazioni del popolo sudanese e gli obiettivi della gloriosa rivoluzione di dicembre”, si legge in una nota ufficiale del Consiglio, che tuttavia non fornisce una data per la ripresa dei colloqui e accusa i manifestanti di non avere rispettato un’intesa sull’allentamento delle proteste mentre le trattative erano in corso.

Chi ha partecipato alle proteste vuole ottenere una rapida transizione verso un governo civile e chiede giustizia per la morte di decine di persone, in particolare donne, scese in piazza per contestare il regime.

Le contestazioni, iniziate lo scorso dicembre a causa della crisi economica, hanno assunto nei mesi una connotazione politica e si sono concentrate a Khartoum, la capitale del paese. (Qui abbiamo parlato delle proteste che attraversano il paese dallo scorso dicembre).

Ti potrebbe interessare
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Ti potrebbe interessare
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021