Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gli Stati Uniti escono dall’accordo Onu su migranti e rifugiati

Immagine di copertina
L'ambasciatrice statunitense all'Onu Nikki Haley. Credit: Afp

L'annuncio dall'ambasciatrice statunitense all'Onu Nikki Haley, secondo la quale il testo “non è in linea con le politiche per l'immigrazione e i rifugiati americane”

L’ambasciatrice statunitense all’Onu Nikki Haley ha annunciato nella tarda serata di sabato 2 dicembre che gli Stati Uniti intendono uscire dal Global Compact, il patto mondiale sulla migrazione, sottoscritto e approvato all’unanimità a settembre 2016 da 193 paesi nell’ambito delle Nazioni Unite.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Secondo quanto riporta la testata statunitense Foreign Policy, il presidente Donald Trump ha deciso inoltre di boicottare la conferenza globale sulla migrazione in programma lunedì 4 dicembre a Puerto Vallarta, in Messico.

Haley ha detto che il Global Compact “non è in linea con le politiche per l’immigrazione e i rifugiati americane e con i principi dell’amministrazione Trump”.

“Le nostre decisioni sull’immigrazione devono essere sempre prese dagli americani e solo dagli americani”, ha sottolineato Haley, che ha riferito che la missione Usa all’Onu ha informato il segretario generale Onu Antonio Guterres che gli Stati Uniti mettono fine alla loro partecipazione al patto sulla migrazione. “Saremo noi a decidere come meglio controllare i nostri confini e chi sarà autorizzato a entrare nel nostro paese. L’approccio globale della Dichiarazione di New York non è semplicemente compatibile con la sovranità americana”.

Il Global Compact, o “Dichiarazione di New York”, dovrebbe essere adottato a ottobre 2018. L’accordo punta a migliorare la gestione internazionale del flusso di rifugiati e migranti, sia nell’accoglienza che nel sostegno ai rimpatri. Prevede inoltre che l’Alto commissario per i rifugiati delle Nazioni Unite dovrà presentare nel suo rapporto annuale all’Assemblea generale del 2018 un Patto sulle politiche globali e nazionali per i prossimi decenni.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa