Somalia, attentato jihadista a Mogadiscio: almeno 90 morti

Autobomba esplosa nei pressi di un check point: Al Shabaab rivendica l'attacco

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 28 Dic. 2019 alle 09:39 Aggiornato il 28 Dic. 2019 alle 14:16
1.2k
Immagine di copertina
Credit: ANSA/EPA/SAID YUSUF WARSAME

Somalia, attentato a Mogadiscio: autobomba fa decine di morti

Almeno 90 persone sono morte e molte altre sono rimaste ferite nell’esplosione di un’autobomba nei pressi di un check point a Mogadiscio, capitale della Somalia.  L’attentato è stato ancora rivendicato da Al Shabaab, formazione jihadista legata ad Al Qaeda. Si tratta di uno dei più gravi attacchi registrati in Somalia negli ultimi anni.

L’esplosione è avvenuta nelle prime ore del mattino di oggi, sabato 28 dicembre, nell’ora di punta della capitale dopo il fine settimana. Un funzionario governativo ha riferito che l’esplosione ha preso di mira un centro di riscossione delle tasse.

Il bilancio delle vittime è ancora provvisorio. Come sottolineato da una fonte medica, citata dal quotidiano spagnolo El Pais, al momento il numero dei morti riguarda solo gli ospedali Erdogan e Maddina. Un appello a donare sangue è stato lanciato per far fronte alla situazione d’emergenza. Tra le vittime accertate ci sono due turchi.

Leggi anche:

Somalia: autobomba esplode nei pressi di un albergo, almeno 7 morti. Al Shabaab rivendica l’attentato

Somalia, 300mila sfollati per conflitto e siccità

1.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.