Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 10:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, a Idlib dall’inizio dell’anno sono state bombardate 22 scuole

Siria, 22 scuole bombardate a Idlib dall’inizio dell’anno. Decine di morti

In Siria, soprattutto nella regione di Idlib, dall’inizio dell’anno sono state bombardate 22 scuole: sono gli “effetti collaterali” della continua guerra nel Paese, con l’aviazione del governo di Damasco e gli alleati russi che non esitano a condurre raid aerei per fermare l’avanzata dei ribelli sostenuti dalla Turchia.

Almeno la metà di queste scuole sono state attaccate solo nelle ultime ore: nei raid sono morte almeno 25 persone, mentre circa 80 sono i feriti. I bombardamenti a tappeto, dunque, non risparmiano neanche gli edifici in cui si rifugiano i civili. Secondo Medici senza frontiere, a essere colpite sono state soprattutto alcune scuole che ospitano famiglie sfollate. Mentre Save the Children ha denunciato i raid su dieci scuole, avvenuti durante l’orario scolastico: alcuni di questi edifici erano in funzione e quindi pieni di persone, altre per fortuna erano vuote. Tra le vittime c’è stata anche una bambina, oltre a tre insegnanti. La bambina che ha perso la vita nell’attacco è stata colpita fuori dalla sua scuola, mentre tentava di abbandonare l’edificio.

Nei giorni scorsi, il tema degli eccessivi bombardamenti è stato portato anche al Consiglio per i diritti umani dell’Onu, a Ginevra. In quell’occasione è intervenuto anche il ministro degli Esteri della Russia (alleata delle forze governative di Bashar al-Assad), Serghei Lavrov: “Una tregua? Sarebbe capitolare di fronte ai terroristi, e persino ricompensarli per le loro attività in violazione dei trattati internazionali e di numerose risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu”, ha detto. Così, ogni giorno, ogni cittadino della regione di Idlib continua a temere bombardamenti da un momento all’altro.

Leggi anche:

A Idlib è in corso la peggiore crisi umanitaria del 21esimo secolo: 900mila siriani muoiono di freddo in fuga dalle bombe di Assad

Non solo Libia e Siria, anche le locuste potrebbero aggravare la crisi dei migranti

Siria, il “gioco delle risate” inventato dal papà per distrarre la figlia dalle bombe | VIDEO

Siria, la piccola Iman di 1 anno e mezzo morta assiderata tra le braccia del padre

Esclusivo TPI: miliziani siriani in fuga verso l’Italia dalla Libia. Le rivelazioni dal nord-est della Siria

ESCLUSIVO TPI: Mohamed era partito dall’Italia per unirsi all’Isis, ora è ricercato ma vuole tornare a casa. “Non ho mai combattuto, fatemi rientrare, sono pentito”

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane