Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, il “gioco delle risate” inventato dal papà per distrarre la figlia dalle bombe | VIDEO

Siria, il gioco delle risate del papà per distrarre la figlia dalle bombe | VIDEO

In Siria la guerra e le bombe non risparmiano nessuno, che siano uomini, donne, bambini o anziani: ne sa qualcosa Abdullah Al-Mohammad, papà di Selva, una bimba di quattro anni che in questi giorni ha intenerito il mondo del web.

Abdullah, infatti, ha deciso di inventare un gioco per distrarre sua figlia e non farle provare paura ogni volta che su Idlib viene lanciata una nuova bomba. “Stavolta è un aereo o è un proiettile?”, chiede lui alla bambina. “Un proiettile”, risponde la figlia nel video, pubblicato su Twitter da Mehmet Algan, ex deputato del Partito della Giustizia e dello Sviluppo turco della regione di Hatay.. “Sì, e quando arriverà, rideremo”, dice ancora Abdullah.

Sono le poche, semplici regole del “gioco delle risate”, come è stata ribattezzata questa semplice iniziativa di un padre che cerca in tutti i modi di rendere più sopportabile l’orrore della guerra in Siria alla figlia. Intervistato da Sky News, l’uomo ha spiegato che ha deciso di inventare questo gioco “per prevenire il collasso dello stato psicologico” della piccola ed “evitare che venga colpita da malattie legate alla paura”. “Non capisce cosa sia la guerra – ha concluso – e io le faccio credere che i rumori provengano da armi-giocattolo”.

La famiglia di Abdullah è stata costretta a fuggire dalla propria casa a Saraqib, a est di Idlib, e ha dovuto trasferirsi nella casa di un amico a Sarmada. Ma la salvezza, visto il numero di bombe lanciate nella zona, è ancora lontana.

Leggi anche:

Esclusivo TPI: miliziani siriani in fuga verso l’Italia dalla Libia. Le rivelazioni dal nord-est della Siria

Un giorno verranno a chiederci dove eravamo mentre in Siria le bombe distruggevano anche gli ospedali

Le guerre Usa in Afghanistan, Iraq e Siria sono costate 7mila euro a ciascun contribuente americano

Siria, la piccola Iman di 1 anno e mezzo morta assiderata tra le braccia del padre

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, primi risultati delle legislative: il partito di Putin in netto calo, boom dei comunisti
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, primi risultati delle legislative: il partito di Putin in netto calo, boom dei comunisti
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”